home le preghiere i messaggi meditazioni le attività la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 
 

ROSARIO DELLA PACE

(6 ottobre 2010)

“Ecco, Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo...”

 

 

 

 

PRIMO MISTERO – GESU’ OFFRE LA PACE AL MIO CUORE
“Vi lascio la pace, vi do la Mia Pace. Non come ve la dà il mondo, Io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore...” (Gv 14, 27)

Meditiamo con Gesù... E voi lo sapete che questa pace il mondo ve la porta via. Io vi penso e vi guardo... e vi dono la Mia pace, ma dovete imparare a conservarla, dovete imparare a custodirla gelosamente, la Mia pace, perché colui che odia da sempre cercherà sempre di derubarvi.

Così come è avvenuto proprio in quell’incontro solenne, speciale, favorito dalle preghiere, che è stato poi, è vero, in parte vanificato dall’odio che stava fuori da quella cerchia ristretta. E che ancora una volta ha fatto dire al mondo: “Vedi, non serve a niente”. “Non è così!” perché in quel momento è avvenuta una stretta di mano, è avvenuto un abbraccio, e quest’abbraccio Io l’ho sancito e durerà per sempre anche se l’uomo non capirà, però è avvenuto. E Io sono il Dio della Pace e l’ho benedetto.
E’ stato sì un momento solenne e si è voluto che veniste a conoscenza di questo, perché il mondo non potrà capire, o in parte capirà, mentre voi che pregate per la pace, dovete farvi portatori della Mia pace, zelatori fedeli e presenti in tutte le condizioni dove la pace non c’è, e nei cuori, e nelle famiglie e nel sociale. Siate portatori della Mia Pace.

E rivolgetevi a Maria tutte le volte che non riuscite, Ella favorisce questo tessuto invisibile per voi, come un ricamo che si stende, un ricamo anche più fitto della rete, come un ricamo che fa sì che possa scendere sui componenti quella brezza leggera, quell’energia sottile che favorisce l’apertura anche della mente, del cuore, dell’anima.
Avete bisogno della voce di Maria. Avete bisogno dell’amore materno, avete ancora bisogno di Lei. Non disdegnate di chiederLe aiuto, perché in questo tempo così povero di pace, Lei tesse la grande tela che favorirà la Mia venuta per la pace definitiva nel mondo e tra le creature.
Andate avanti a pregare Maria, verrò ancora durante questo Rosario, avete fatto bene a scegliere questo perché era quello che Io volevo.
Poi vedrò di guardare e dare risposte ad ognuno di voi se sarà il caso.
Pregate, andate avanti intensamente con tutto voi stessi, senza risparmiarvi, non è l’abitudine alla preghiera che fa la preghiera è come vi disponete in preghiera che fa sì che vi sia quell’alleanza tra il cielo e la terra, questo connubio, questo contatto, questo paradiso che potete già assaporare sulla terra, se mi amate, come Io vi amo!

Padre Nostro – 5/10 Ave Maria – Gloria al Padre – Gesù mio, perdona...

SECONDO MISTERO - GESU’ OFFRE LA PACE ALLE NOSTRE FAMIGLIE (Mt. 10, 11-13)
“In qualunque città o villaggio entriate,fatevi indicare se vi sia qualche persona degna, e lì rimanete fino alla vostra partenza. Entrando nella casa, rivolgetele il saluto, se quella casa ne sarà degna, la vostra pace scenda sopra di essa”.

Meditiamo con Gesù... Con la Parola, vi viene elargita anche l’energia d’amore. Con la Mia Parola creatrice e risanatrice vengono curate anche le vostre malattie. Lo faccio ancora dove trovo accoglienza e voi siete preposti a portare questo vessillo anche nel cuore del Santuario di Maria, la Madre Santa, che favorirà la vostra preghiera, vi proteggerà dalle interferenze, e farà sì che la gente risponda.
O dovete amarla perché Lei vi ha così a cuore da dirmi spesso quello che voi fate, anche quando Io non sono presente a guardare voi, perché sapete ho tante incombenze, in questo mondo così lacerato, ma so che vi ho messo nelle sue mani, avete padre Pio che vi accompagna costantemente e quando vengo vi dono tutto me stesso... apritemi il cuore. Sì cari, dovete imparare anche a condividere in questo cenacolo l’amore tra di voi, che deve scorrere senza barriere. Se un dì l’ho fatto per tanto tempo, è vero, separatamente, oggi Io vi chiedo l’unità e la fratellanza e la condivisione di questi momenti speciali che se pure vi offro attraverso questa voce, è sempre la mia che parla attraverso di lei, perché l’ho allenata per tanto tempo per essere fedele nel riportare le Mie parole senza nulla aggiungere... e di questo Io vi faccio dono, per ognuno di voi, fate vostro questo momento speciale sancito dalla mia grazia, dalla mia benedizione dal mio amore per voi, creature.

Padre Nostro – 5/10 Ave Maria – Gloria al Padre – Gesù mio, perdona…

TERZO MISTERO - GESU’ OFFRE LA SUA PACE ALLA CHIESA E CI CHIAMA A DIFFONDERLA – (Mt. 16, 15-19)
“Se uno è in Cristo, è una creatura nuova; cosa vecchie sono passate, ecco ne sono nate di nuove. Tutto questo però viene da Dio, che ci ha riconciliati con Sé mediante Cristo e ha affidato a noi il ministero della riconciliazione… Vi supplichiamo in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con Dio”.

Meditiamo con Gesù... Oggi vi si chiede di portare frutto nella Mia Chiesa c’è tanto bisogno sapete perché ci sono divisioni, lacerazioni, sofferenze, per questo vi chiedo di andare nelle parrocchie dove voi siete,, nel santuario dove vi ho mandati. A tanti sto chiedendo dei sacrifici, lo chiedo anche a voi perché tutti insieme possiamo portare al mondo l’unità e la pace e la fratellanza. Dovete capire....
E quel giorno gioirete insieme a Noi per la grazia che Dio Padre onnipotente farà a tutti i popoli e le nazioni. E sarà grande gioia in cielo, sulla terra e nell’universo intero e i Segni ci saranno.
Ma dobbiamo ancora lavorare strenuamente. Vi chiedo davvero qualche sacrificio, qualche offerta sincera, purché sia sincera, non mi interessano le grandi cerimonie, o per lo meno se servono a rincuorare gli animi vanno bene. Ma quello che io amo di più sono i cuori aperti a desiderare per tutti pace, salvezza, la generosità in amore, che io vi vado insegnando.
Apritemi il vostro cuore, fate sì che io possa entrare e irrorarvi goccia goccia di questo amore che un amore più grande non c’è. E voi poco ne trattenete, poco ne raccogliete E subito dopo quasi lo vanificate col vostro rientro nella banalità.
Maria conservava nel suo cuore tutto quanto... Io vorrei che faceste così, che cresceste nel cuore come Maria di quell’amore e devozione al Padre come Lei, con quella fiducia, pur nella tremenda prova, quando mi vide nella sofferenza, nell’oltraggio... Dovete avere il coraggio, il coraggio dei veri soldati di Cristo. Io vi sosterrò sempre. Voi lo vedete che vi si aiuta in tutti i modi.

E offritevi per la santità della mia Chiesa, senza lamentarvi, perché lamentandovi vanificate tutto. Siate lieti di offrirmi qualche vostro sacrificio, siate lieti perché la ricompensa sarà grande, ma se voi vi ostinate nel vostro modo di essere, dell’uomo vecchio in fondo, ancora vuol dire che non avete capito cosa Io vi sto chiedendo, non avete capito in quale cammino vi ho indirizzato, ma cercate di comprendere che questi sono tempi forti dove ci si gioca il tutto per tutto. Non tiratevi indietro, siate fedeli nell’amare così come Io sono un Dio fedele.
Questo vi chiedo: fedeltà in amore, per voi e per gli altri per tutti quelli che soffrono, per la Mia Chiesa e per le miserie di cui anch’essa soffre. Santa e meretrice, un giorno dissi, ma è più Santa che meretrice. E rimettete quelli che non si comportano bene alla mia misericordia e affinché Io possa salvarli. Sono Io il giudice, voi già lo sapete...
Padre Nostro – 5/10 Ave Maria – Gloria al Padre –
Gesù mio, perdona…

QUARTO MISTERO – GESU’ OFFRE LA PACE AL SUO POPOLO
“Quando fu vicino, alla vista della città, pianse su di essa, dicendo: Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, la via della pace...”
(Lc 19,41,44)

Meditiamo con Gesù... E allora pregate intensamente perché laggiù in Terrasanta ci sia un Avvento luminoso di pace, presto. Questo è il momento direi favorevole a far spuntare qualche fiore, qualche altra forma di giustizia e di pace. E allora riprendete le preghiere per la pace, fatele vostre con l’autentico desiderio di contribuire a ripristinare la pace; ma lo vedete quanto bisogno c’è di pace? lo vedete quante storture ci sono nella vostra bella Italia ove tutto sembra sfasciarsi ? Ma non è così, sarà per un certo tempo così, questo purtroppo non posso impedirlo. Per cui siate forti, resistete non abbandonatevi allo scoraggiamento, siete una famiglia di Dio e tale potete essere purché vi aiutiate, purché ognuno sappia che anche l’altro soffre e gli vada incontro; non voglio vedere dei piccoli egoismi fiorire come male piante in questo gruppo. Estirpateli dal vostro cuore, dalla vostra mente, siate generosi nell’amare come Io sono.

Padre Nostro – 5/10 Ave Maria – Gloria al Padre –
Gesù mio, perdona…

QUINTO MISTERO – GESU’ OFFRE LA PACE A TUTTO IL MONDO
“Cercate il benessere del paese in cui vi ho fatto deportare. Pregate il Signore per esso, perché dal suo benessere dipende il vostro benessere”.
(Ger 29,7)

Meditiamo con Gesù... Voi conoscete il Padre attraverso il Figlio e voi conoscete la Madre che vi ama come suoi figli e conoscete Giuseppe; e conoscete padre Pio santo e tanti altri vostri protettori. Voi conoscete anche come vivono i vostri cari lassù nel cielo, che non è un cielo lontano, è un cielo compenetrato nella terra e va dalla terra al cielo, non c’è una grande distanza. Sapete qual’è il punto di congiunzione tra la terra e il cielo? Provate a immaginarlo: il cuore.
E se voi volete vivere in comunione col cielo e in serenità sulla terra dovete tenere costantemente questa pace nel cuore e il cuore aperto ad amare. Questa è la Croce! Quindi il simbolo, il significato della Croce è: cielo, terra e braccia aperte ad amare tutti.
Così si compie la perfetta unità tra il cielo e la terra, tra i vostri cari... e l’umanità che soffre; e l’abbraccio benedicente, anche di compassione, e anche di proteso desiderio di aiutare e mettere la pace in ogni cuore, questo, attraverso il cuore vostro, Io posso agire.
Il Mio Cuore è grande e vi comprende tutti. Ma voi siete come i piccoli segnali che Io mando nel mondo: è il Mio Cuore che percorre tutti i meandri di questa umanità che soffre: Io mando i missionari, mando i miei ambasciatori, mando i miei preti anche a ricevere insulti, ma io li mando e non ne fermerei alcuno se non fosse già magari gravido di anni e bisognoso di abbandonarsi tra le mie braccia, perché c’è un così grande bisogno di preti santi, di suore, di missionari - anch’io sorrido come la Madre sulla parola “laici” - di apostoli e messaggeri, e di ambasciatori, semplici testimoni credibili che portano Me nel cuore, che portano il sigillo della croce, della Croce santa. Questo vi chiedo, miei cari!

Per abbracciare il mondo basta un Bambino che nasce a Betlemme, per offrirsi al mondo basta Uno che si lascia mettere in croce e Io mi sono offerto per voi, e quel fiume d’amore del mio sangue versato non è ancora cessato, non cesserà mai, ma voi dovete credere fermamente nella verità e la trovate nel Mio Vangelo di Vita perché tutto ciò non sono parole sono la spiegazione alla vostra portata di ciò che Io ho detto e che porto avanti nei secoli dei secoli. Svegliatevi o genti, svegliatevi coscienze o perderete questa occasione.
Voi dovete essere veri testimoni del Cristo Risorto oppure è vana la vostra fede. Io vi amo e vi voglio: veri, sinceri, amanti, senz’altro bagaglio che la vostra fede santa oggi fondata sulla roccia, questa è la casa che io voglio costruire anche con voi. E tutto farò tutto perché voi siate santi. Amen e così sia!

Leggi, leggi il mio profeta, leggi: Dal profeta Isaia (52,7)

“Come sono belli sui monti i piedi del messaggero di lieti annunzi, che annunzia la pace, messaggero di bene, che annunzia la salvezza, che dice a Sion: “Regna il tuo Dio!”

Vedete come tutto corrisponde, anche nell’Antico Testamento, a questo anelito di pace, di gioia, di salvezza? Conservate nel vostro cuore a lungo questo momento perché sarà sempre più richiesto che siate dono per gli altri, coraggio... E abbracciatevi come fratelli e sorelle in Cristo….
Padre Nostro – 5/10 Ave Maria – Gloria al Padre –
Gesù mio, perdona… SALVE REGINA
Per il Papa: un Pater, Ave, Gloria

PREGHIERA SEMPLICE (San Francesco d’Assisi)
Signore, fai di me uno strumento della tua pace.
Dove c’è odio che io porti l’amore.
Dove c’è offesa che io porti il perdono.
Dove c’è discordia che io porti l’unione.
Dove c’è errore che io porti la verità.
Dove c’è dubbio che io porti la fede.
Dove c’è disperazione che io porti la speranza.
Dove c’è tristezza che io porti la gioia.
Dove ci sono tenebre che io porti la luce.
O Divino Maestro, che io non cerchi tanto
di essere consolato, quanto di consolare.
Di essere compreso, quanto di comprendere.
Di essere amato, quanto di amare.
Poiché, è dando che si riceve,
dimenticandosi che si trova comprensione,
perdonando che si è perdonati,
morendo che si risuscita alla vita eterna. Amen.

PREGHIERE FINALI:
Padre Celeste, donaci la tua pace.
Te lo chiediamo con tutti i tuoi figli ai quali
hai dato la nostalgia della pace e della distensione.
Te lo chiediamo unitamente a tutti coloro che,
nelle sofferenze più indicibili, anelano alla pace. E dopo questa vita, che nella sua maggior parte
trascorre nell’inquietudine, accoglici nel regno
della Tua pace eterna e del Tuo amore.
Accogli anche coloro che sono deceduti a causa di guerre
e di scontri armati.
Accogli infine coloro che ricercano la pace su strade sbagliate.
Te lo chiediamo per Cristo, Re della Pace, e per intercessione
della nostra Madre Celeste, Regina della pace. Amen.

PACE, MIO DIO… ti chiedo la pace nei cuori, prima di tutto, per indurre tanti a rivedere se stessi, per placare odi e rancori, per rendere grazie e onore a Te, Padre buono.
Ti chiedo la pace nelle nazioni, ti chiedo pace in quei continenti pervasi dal rigurgito di lunghi conflitti.
Ti chiedo la pace, mio Dio, per tanti aspetti,
anche quelli tra creature che subiscono quotidiane violenze,
senza avere la forza di ribellarsi.
Ti chiedo di mettere pace tra le famiglie e tra genitori e figli.
Pace, sia pace in ogni frangente.
Pace sia per sempre per la vita in Terra.
Padre, ti prego, aiutali Tu!
Io ti offro di nuovo il Mio Sacrificio
in nome di una PACE che duri per sempre! Amen.


PREGHIERE PER LA PACE IN TERRASANTA
Porta la pace, Signore, in quella terra,
così amata e così abbandonata ai furori di satana.
Porta la pace, o Signore, nei cuori dei più addolorati,
che piangono per i figli periti e che ancora soffrono
per l’odio e la guerra.
Porta la pace, Signore, in quella terra che ora vive il dilagar
del conflitto.
Frena, o Signore, la furia omicida e fa’ che Israele
mostri al mondo la saggezza dei suoi Padri.
Illumina le menti dei governanti e rendile fertili d’ispirazioni e determinati a volere la pace.
Noi ti offriamo la nostra preghiera ardente e sincera
e vogliamo servirti in umiltà e fedeltà per preparare
la via agli operatori di pace. Amen.

O Padre Santo, Padre Buono, ascolta la nostra preghiera:
Tu sai quanto amiamo la Terrasanta, oggi teatro
di nuova guerra e massacri.
Noi ti chiediamo di perdonare l’offesa che fanno a Te, Padre Buono,
nel calpestare ogni diritto alla Vita, e di fermare l’ardire di satana
che vuole distruggere quella terra.
Noi ti offriamo la nostra preghiera ardente e sincera
per la salvezza del tuo popolo eletto, ma ti chiediamo
di proteggere gli altri da qualsiasi attacco e di infondere nei loro capi
e governanti la verità dei loro misfatti e il desiderio di riparare.
Pace chiediamo per la Terrasanta, terra di Pace e di Perdono
per tutti quanti! Noi ti lodiamo e ti benediciamo. Amen.

O Padre Santo, Padre Buono, offri loro l’occasione
di interrompere la spirale dell’odio e della guerra.
Offri a tutti la Pace, pur se bagnata dal sangue innocente;
che si pongano nel cuore e nella mente di non volere mai più perpetrare la guerra.
Offri, o Padre, la Tua misericordia e la Tua saggezza infinita:
fa’ che accolgano le proposte di porre fine a tutti i conflitti,
a tutte le velleitarie pretese,
a tutte le inique ragioni; che i governanti si sveglino e
chiedan pietà a Te, Dio della Pace e della Giustizia tra i popoli.
Amen.

 

 

 

 

(torna al menu)

 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it