home le preghiere i messaggi meditazioni le attività la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 
 

 

ECCOMI, SIGNORE IO VENGO A FARE LA TUA VOLONTA'
Veglia di Adorazione Eucaristica


Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, amen....

 

Lettore: La pace, la gioia e la grazia siano con tutti voi! E, ringraziamo per l'Amore misericordioso di Dio che ci consente di esprimere liberamente la nostra vocazione alla preghiera.

 

Preghiamo: O Padre, che ci hai donato Maria e, attraverso di Lei, il Salvatore e lo Spirito Santo, guarda con benevolenza i tuoi figli perché a tutti i credenti in Cristo sia data la vera libertà e l'eredità eterna.

 

Lettore: Stasera vogliamo onorare Maria, e chiedere a Lei, che fu la prima adoratrice del Verbo Incarnato, di accompagnarci in questa veglia di Adorazione.

Aurora che precede il Sole di giustizia, Maria, col suo “Sì, eccomi Signore, io vengo a fare la tua volontà” preannunzia a tutto il mondo la gioia del Salvatore.

 

E vogliamo riflettere anche sulle parole che Papa Benedetto XVI all'Angelus del 16/8/09, ha detto:

“Gesù dice : “ Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che Io darò è la mia carne per la vita del mondo (Gv 6,51).

Ebbene, da chi il Figlio di Dio ha preso questa Sua “carne”, la Sua umanità concreta e terrena? L'ha presa dalla Vergine Maria. Dio ha assunto da Lei il corpo umano per entrare nella nostra condizione mortale. A sua volta, alla fine dell'esistenza terrena, il corpo della Vergine è stato assunto in Cielo da parte di Dio e fatto entrare nella condizione celeste.

E' una sorta di scambio, in cui Dio ha sempre la piena iniziativa, ma, ha anche bisogno di Maria, del “Sì” della creatura, della sua carne, della sua esistenza concreta, per preparare la materia del Suo sacrificio: il corpo e il sangue, da offrire sulla Croce quale strumento di vita eterna e, nel Sacramento dell'Eucaristia, quale cibo e bevanda spirituali.

... E se noi diciamo, sì, come Maria, nella misura stessa di questo nostro “sì”, avviene anche per noi e in noi questo misterioso scambio: veniamo assunti nella divinità di colui che ha assunto la nostra umanità.

L'Eucaristia è il mezzo, lo strumento di questo reciproco trasformarsi, che ha sempre Dio come fine e come attore principale: Lui è il Capo e noi le membra, Lui la Vite e noi i tralci. Preghiamo la Vergine Santa, affinché ci aiuti a nutrirci sempre con fede del Pane di Vita eterna per sperimentare già sulla terra la gioia del Cielo”

Lettore: E allora i nvochiamo lo Spirito Santo perché ci aiuti a vivere con intensità questa veglia di Adorazione.

 

Canto allo Spirito Santo ...

 

Lettore: Spirito Santo, vieni! Rendici un cuore solo e un'anima sola, affinché il mondo creda in Gesù, Figlio di Dio e nostro Salvatore.

 

Tutti: Vieni, Spirito Santo! Vieni e vinci ogni paura dentro di noi, rendici felici di credere, di sperare e di amare. Metti entusiasmo nella nostra vita, mitezza e serenità nel nostro cuore.

 

Lettore: Spirito Santo, vieni! Donaci la sete della Parola di Dio, rendendo il nostro cuore aperto alla Luce, umile all'ascolto, perseverante nella ricerca della Verità.

 

Tutti: Vieni, Spirito Santo! Mettici in ginocchio davanti all'Eucaristia per adorare e desiderare il Pane diventato Amore Vivente, per farci diventare Amore vivo.

 

Lettore: Spirito Santo, vieni! Purificaci dal male, libera il nostro cuore dall'incapacità di perdonare e amare.

 

Tutti: Vieni, Spirito Santo! Fa' che comprendiamo il Sacramento del Perdono... Rendici capaci di piangere il peccato, di accogliere gioiosamente il Perdono, di correre tra le braccia di Maria per imparare l'Eccomi e il Magnificat.

 

Lettore: Vieni Spirito Santo, insegnaci ad essere adoratori della Santissima Trinità in Spirito e Verità. Questo Ti chiediamo per l'intercessione e sotto la guida e la protezione della Beata Vergine Maria, la Tua Sposa Immacolata, Madre di Gesù e Madre nostra. Amen.

musica

 

Ed ora, Signore, ti chiediamo perdono: (Tutti)

O Signore, Nostro Dio di Misericordia,

perdona la nostra incapacità d'amare come Tu ci ami.

Perdona le nostre deboli volontà di operare il bene.

Perdona, infine, la nostra scarsa attitudine alla vera Fede.

O Signore, perdona, aiutaci Tu e comprendici

nel Tuo infinito Amore. Amen.

 

Lettore: Maria è spiritualmente presente in mezzo a noi. Ella guida la schiera dei “piccoli” che hanno nel cuore la sapienza di Dio. Per questo Maria ha potuto pronunciare davanti a Elisabetta il canto del “Magnificat”, che è l'espressione più pura della gioia in ogni anima fedele.

 

Tutti: O Maria, fa' che il tuo canto diventi il canto di ogni giorno della nostra vita.

 

Lettore: Potremo poi cantare il “Magnificat” con interiore esultanza di spirito, se cercheremo di avere in noi i “sentimenti di Maria”: la sua fede, la sua umiltà, il suo candore.

E Maria ci sazierà maggiormente delle sue grazie, in questo tempo a Lei dedicato.

Tutti: “Beata Colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore!” (Lc 1,45)

 

Canto… altro

 

Lettore: E rivolgiamo a Maria, mediatrice di grazie, la nostra preghiera di perdono, perché davanti a Gesù Eucaristia e presso il Padre interceda per noi:

 

Tutti: O Maria Immacolata, rinnoviamo nelle tue mani,

le promesse del nostro Battesimo.

Rinunziamo per sempre a satana, padre della menzogna,

accusatore dei figli di Dio, nemico della nostra gioia.

Rinunziamo ai suoi inganni, alle sue seduzioni e alle sue opere

e ci consegniamo interamente a Gesù, segno vivo dell'Amore di Dio

per noi. E per essere più fedeli a Lui, scegliamo Te,

o Maria Immacolata, Madre della Chiesa e Madre Nostra.

A Te, come figli ci abbandoniamo e consacriamo la nostra vita,

le nostre famiglie, il nostro gruppo di preghiera, le nostre parrocchie...

Cammina sempre con noi, Maria, perché viviamo

donando generosamente noi stessi come ha fatto Gesù,

figlio del tuo “Sì”, Salvatore di ogni uomo e Meta della nostra vita. Amen.

 

Lettore: E Maria, che da Madre, fu la prima adoratrice del Verbo incarnato e poi la prima Discepola del Signore, esorta tutti i suoi figli a convertire il cuore per dare ospitalità, amore e fedeltà alla Parola di Dio!

Possiamo ringraziarla ogni giorno con la recita del Santo Rosario. Ma anche ora vogliamo pregare secondo le Sue intenzioni...

Un Pater - 10 Ave Maria e un Gloria...

 

Canto…..TOTUS TUUS - silenzio

 
Esposizione SS. Sacramento

Lettore: Sia lodato, adorato e ringraziato in ogni momento,

Tutti: Gesù nel Santissimo e Divinissimo Sacramento –

Gloria al Padre ………. (3 volte)

 

Canto: (sommesso)

Te lodiamo, Trinità. Nostro Dio, ti adoriamo

Padre dell'umanità, la Tua gloria proclamiamo

Rit.Te lodiamo Trinità, per l'immensa Tua bontà.

Tutto il mondo annuncia Te: Tu lo hai fatto come un segno.

Ogni uomo porta in sé il sigillo del tuo regno. Rit.

Noi crediamo solo in Te, nostro Padre e Creatore;

noi speriamo solo in Te. Gesù Cristo, Salvatore. Rit.

 

Lettore: Maria, la Creatura più perfetta, la più simile a Dio, ha fatto di Cristo la ragione unica della Sua esistenza: tutta la Sua grandezza divina sta infatti nell'essere Madre di Cristo e di farlo vivere in ogni anima.

Questa Sua missione materna la rende perciò inseparabile dal Figlio Suo: dov'è Cristo, lì c'è Maria Sua Madre (Lc2.16:Gv17,23) così sulla terra, così nel Cielo, così in ogni anima in grazia, così nell'Eucaristia. Come l'amore per il Verbo è dato solo dal Padre (Gv6,65) così l'amore a Gesù è dato solo da Maria: Lei ci dona Gesù, Lei ce lo fa amare nel Vangelo e nei suoi misteri. Lei ce lo fa amare nell'Eucaristia dove è presente con il Figlio suo. Chiediamole questo amore.

 

Tutti : Maria, Madre della speranza, a Te con fiducia ci affidiamo.

Con Te intendiamo seguire Cristo, Redentore dell'uomo:

la stanchezza non ci appesantisca. Né la fatica ci rallenti, le difficoltà non spengano il coraggio, né la tristezza la gioia del cuore.

Tu, Maria, Madre del Redentore, continua a mostrarti Madre per tutti, veglia sul nostro cammino e aiuta i Tuoi figli perché incontrino in Cristo, la Via del ritorno al Padre.

 

Lettore: Ancor come allora Gesù é sempre in attesa che l'uomo d'oggi si fermi ed entri in una chiesa per sostare davanti al Suo Corpo esposto o al Suo Tabernacolo acceso.

 

Tutti : Signore Dio Nostro, noi ti lodiamo e ti adoriamo;

noi ci inchiniamo dinnanzi al Tuo Eucaristico Corpo,

come innanzi alla culla dove sei nato.

In ogni aspetto della Tua vita noi riconosciamo

l'esempio da seguire per la salvezza nostra

e di quelli che Ti raccomandiamo.

O Signore Dio Nostro, Padre, Figlio e Spirito Santo,

noi ti lodiamo e ti benediciamo e, assieme alla Madre celeste,

Ti chiediamo di concedere il Tuo Perdono

per tutto il male del mondo e le ingiurie al Tuo nome. Amen.

Musica… ECCOMI e silenzio

 

Nel Cenacolo con Maria:

Lettore: O Maria, Madre nostra, vogliamo adorare, amare, pregare con Te Gesù e continuare a farlo per tutti i giorni della nostra vita in terra.

Noi vogliamo fare quello che Tu, o Maria, facevi al servizio di Gesù! Per la Sua gloria! Tu pensavi i pensieri di Gesù, vivevi in unione di virtù e di lavoro con Gesù. Rimettiamo dunque nelle Tue mani, o Madre buona, la grazia della nostra vocazione.

 

Tutti: “Mi dono tutto a Te, Madre: offrimi a Gesù!

Offri tutto a Gesù, e me con Te. E offerto da Te, o Madre Santa,

Gesù dolce Maestro, mi riceverà e mi amerà in Te.”.

Breve pausa

E poiché tu, o Madre, sei nostra Maestra, lasciaci adorare Gesù con Te,

amarlo e benedirlo con il Tuo cuore e le Tue lodi, pregarlo con le Tue orazioni, servirlo con le Tue mani, e glorificarlo con la Tua santità.

Lettore: Maria sa riconoscere l'iniziativa di Dio ed è pronta ad accoglierla.

Per tutti, Maria è modello di fede e immagine della Chiesa, è chiamata a fare la Volontà del Signore. E' una di noi che ha percorso gradualmente un cammino di fede. Con fedeltà continua, senza ombre, né lacune, né incoerenze, ha accolto l'alleanza, l'amicizia con Dio.

Maria, l'incoronata Regina degli Angeli e dei Santi, del Cielo e della Terra, non dimentica i suoi figli, li segue costantemente; chiediamo a Lei di accompagnarci perché la nostra preghiera sia sempre di più fervente e sincera.

 

Leggere il Messaggio da MEDJUGORJE del 25 giugno 2010

 

Canto mariano

 

Lettore: Ed ora vogliamo ad attingere grazia e forza anche dalle parole del Beato Luigi Talamoni:

“Permettete che io ravvivi la vostra fede nel SS. Sacramento dell'altare; voi siete persuasi che in esso è presente in mezzo a noi e in modo continuo Gesù; a Lui andiamo e Lui adoriamo come merita l'Amore.

Gesù così grande, così ammirabile nelle Sue perfezioni, Gesù che il Padre mandò sulla terra per la salvezza degli uomini, Gesù che passò beneficando e sanando tutti. Gesù che muore sulla croce vittima di propiziazione e risorgendo sale trionfante al cielo; Gesù che invia lo Spirito consolatore, Gesù è sempre sulla terra!

Si confonde con noi, ci annunzia, ci ammaestra, siede a mensa con noi, accetta i peccatori, visita e guarisce gli infermi, appassionato e pieno di Amore per gli uomini. E' tanto vicino che non ce ne accorgiamo; è giusto che Egli ci ripeta il lamento che già ebbe il Battista presso le turbe del Giordano: “In mezzo a voi sta Uno che non conoscete”.

... Si passa davanti alle chiese, la fede ci dice che qui si incontra Gesù, che dovunque passò beneficando, sanando e consolando... Potessi io con le mie esortazioni guadagnare oggi a Gesù, attorno ai Suoi altari, amanti e adoratori, che lo sanno accogliere nella loro casa”.

 

Silenzio e musica

 

Preghiere di adorazione: Nelle tue mani (da ascoltare e poi rileggere in silenzio)

Lettore: Mi metto nelle tue mani, Signore. Tu mi hai creato per te. Non voglio più pensare a me, ma solo seguirti. Che cosa vuoi che io faccia? Permettimi di fare la strada con te, di accompagnarti sempre, nella gioia e nel dolore.

 

Consegno a te desideri, piaceri, debolezze, progetti, pensieri che mi trattengono lontano da te e mi ripiegano continuamente su me stesso.

Fa' di me ciò che vuoi! Signore, a che serve la mia vita se non per donarla?

Voglio impegnare la mia vita, Signore, sulla tua parola, voglio mettere in gioco la mia vita sul tuo Amore.

 

Davanti al tuo infinito amore, Gesù, io mi sento profondamente commosso e, pieno di riconoscenza, non so far altro che ripetere: grazie o Gesù!

Sento la tua dolcissima voce che mi ripete: “Figlio, dammi il tuo cuore”.

Sì, o Signore, ti offro il mio cuore, ti consacro tutta la mia vita, voglio essere tutto tuo per l'eternità.

Tu hai detto di essere la luce del mondo , dona anche a me

un po' della tua luce:

la luce per riconoscerti in questa piccola ostia di pane,

la luce per riconoscerti nei fratelli, la luce per riconoscerti nel creato,

la luce per riconoscerti negli avvenimenti, la luce per riconoscerti

negli imprevisti, la luce per riconoscerti nel dolore,

la luce per riconoscerti nella gioia , la luce per riconoscerti

nella nostra vita, perché tu sei accanto a me,

sempre e ovunque, o Signore Gesù. Amen.

 

Preghiera: DONACI IL CORAGGIO! (19/6/10)

A cori alterni

Donaci, Signore, il coraggio di andare oltre le nostre piccolezze,

le nostre miserie, la nostra povertà e incapacità di amore vero,

inteso come dono di sé, dimenticandoci di noi stessi,

aiutandoci veramente a superare le nostre difficoltà e,

tenendoci per mano, uniti tra noi, facendo unità con Te,

Gesù in mezzo, in piena coscienza di essere tutt'uno in Te.

Donaci, Signore, il coraggio di essere uomini e donne

sinceri e veri in questo tempo così difficile,

ove la fede sembra venire relegata agli anziani,

dove son pochi quei giovani che ti amano e son disposti a vivere

e a morire per Te, Signore, che sei l'Amore unico e infinito.

Fa', o Signore, che attingano in tanti alle tue fonti della salvezza,

alla mistica cena come gli apostoli nel giovedì santo;

e fa' che non ti si tradisca mai più per denaro.

Ti chiediamo, Signore, il coraggio che ancor non abbiamo

di testimoniare il tuo Amore senza vergognarcene

di fronte al giudizio del mondo.

Perdonaci, Signore, se ancora cadiamo in queste debolezze

e donaci la forza e il coraggio di andar fino in fondo

a compiere il tuo Divin Volere.

Se questa nostra preghiera è accolta perché ritenuta sincera

e condivisa da noi tutti, non puoi, Signore, non tenerne conto

e negarci la tua protezione, il tuo Amore e il tuo perdono.

Grazie, Signore, di amarci così come siamo.

Noi ti lodiamo, ti adoriamo e ti benediciamo per tutte

le volte che non l'abbiamo fatto in passato.

Tu vuoi che ci esprimiamo nell'umiltà dei veri discepoli

in Cristo, con Cristo e per Cristo vivente e presente in tutti

Tabernacoli della terra, ma anche in seno alle comunità

riunite in preghiera, ove Tu ti presenti dicendo: “Pace a voi!”...

Lettore:

... E vi dono la Mia Pace, la vera Pace, quella che il mondo non potrà mai darvi.

O cari, siate sereni, amandovi del Mio Amore, voi potete superare le difficoltà di relazione, ma dovete imparare da Me che “sono mite e umile di cuore”.

Non sono. solo belle parole, esse richiedono di essere praticate e vissute a contatto con i fratelli e, sostenuti dalla Mia Grazia, sono certo che riuscirete a sconfiggere la coltre che sovrasta, non solo voi, ma tanta parte di umanità. Per questo è divenuta così pesante.

La fatica non vi scoraggi, la forza vi arrida, la bontà di Maria farà tutto per la buona riuscita del prossimo evento voluto da Lei e da Me.

E volete che non vi si aiuti? Abbiate fiducia e al resto penserà Dio Padre e Figlio e Spirito Santo. Amen. Andate in pace con la benedizione del Cielo, infusa in voi attraverso la mano della scrivente... amen, amen, amen.

Io sono il vostro divino Maestro, Gesù Cristo Risorto, amen. +

 

Silenzio - musica

 

Tutti: Grazie Gesù, tu sei presente in questo sacramento per essere Dio con me e per me. Sei rimasto in questo pezzetto di pane per diventare il mio cibo, la mia vita. Il tuo Amore è ingegnoso, insuperabile nella sua semplicità. Tu ti sei avvolto del silenzio divino e offri te stesso a me.

Grazie, Gesù, perché tu sei con me. Grazie perché tu vuoi che io sia sempre con te!

 

Canto di adorazione – silenzio

 

Ed ora meditiamo in silenzio le parole di Gesù, attingendo anche dal libretto:

LA MISTICA GOCCIA – Meditazioni eucaristiche - Musica sottofondo

 

Canto di adorazione

 

Lettore: Ed ora vogliamo pregare con Maria, Madre del “Sì”, meditando con i salmi, nell'auspicio e nell'attesa che il Risorto, il Dio vivente si riveli presto a tutte le genti:

 

Tutti: Gioia e benedizione vengono dal Signore. Attirami a Te,

o dolcissimo Gesù! Dona al nostro cuore e al mondo la tua pace.

Amen, Alleluia, Vieni, Signore Gesù!

 

Nell'attesa amorosa, come Maria:

“Ecco la vergine concepirà e partorirà un figlio ” (Is 7,14)

Salmo 23, 1-8

Del Signore è la terra e quanto contiene,

l'universo e i suoi abitanti.

E' lui che l'ha fondata sui mari, e sui fiumi l'ha stabilita.

Chi salirà il monte del Signore, chi starà nel suo luogo santo?

Chi ha mani innocenti e cuore puro,

chi non pronunzia menzogna,

chi non giura a danno del suo prossimo.

Egli otterrà benedizione dal Signore,

giustizia da Dio sua salvezza.

Ecco la generazione che lo cerca,

che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe.

Sollevate, porte, i vostri frontali,

alzatevi, porte antiche, ed entri il re della gloria.

Chi è questo re della gloria?

Il Signore forte e potente, il Signore potente in battaglia.

Pat er, Ave, o Maria... Gloria

 

Tutti: Ecco viene il Signore, re della gloria. Attirami a Te, o dolcissimo Gesù! Dona al nostro cuore e al mondo la tua pace.

Amen, Alleluia, Vieni, Signore Gesù!

 

Nell'attesa desiderosa: “Di te ha sete l'anima mia, come terra deserta, arida, senz'acqua” -

Salmo 62, 1-9

O Dio, tu sei il mio Dio, all'aurora ti cerco,

di te ha sete l'anima mia,

a te anela la mia carne,

come terra deserta, arida, senz'acqua.

Così nel santuario ti ho cercato, per contemplare

la tua potenza e la tua gloria.

Poiché la tua grazia vale più della vita,

le mie labbra diranno la tua lode.

Così ti benedirò finché io viva,

nel tuo nome alzerò le mie mani.

Mi sazierò come a lauto convito,

e con voci di gioia ti loderà la mia bocca.

Nel mio giaciglio di te mi ricordo,

penso a te nelle veglie notturne, a te che sei stato il mio aiuto,

esulto di gioia all'ombra delle tue ali.

A te si stringe l'anima mia e la forza della tua destra mi sostiene .

Pater, Ave, o Maria... Gloria

 

Tutti: Canterò senza fine, Signore, le tue meraviglie.

Attirami a Te, o dolcissimo Gesù! Dona al nostro cuore e al mondo

la tua pace. Amen, Alleluia, Vieni, Signore Gesù!

 

Nell'attesa fiduciosa : “Avvenga di me quello che hai detto” (Lc 1,38)

 

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1, 26-38)

Nel sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te».

A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà mai fine».

Allora Maria disse all'angelo: «Come è possibile? Non conosco uomo». Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio. Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: nulla è impossibile a Dio». Allora Maria disse: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto». E l'angelo partì da lei.

Pater, Ave, o Maria... Gloria

 

Tutti: Ecco viene il Signore, re della gloria..

Attirami a Te, o dolcissimo Gesù! Dona al nostro cuore e al mondo la tua pace. Amen, Alleluia, Vieni, Signore Gesù!

 

Nell'attesa stupefatta : “Il Signore ha guardato l'umiltà della sua serva” (Lc 1,48)

 

Magnificat: L'anima mia magnifica il Signore

e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l'umiltà della sua serva.

D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente

E Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia

si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio,

ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni,

ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati,

ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo,

ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri,

ad Abramo e alla sua discendenza per sempre..

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.

Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Pater, Ave, o Maria... Gloria

 

Tutti: l'Anima mia magnifica il Signore. Attirami a Te, o dolcissimo Gesù! Dona al nostro cuore e al mondo la tua pace.

Amen, Alleluia, Vieni, Signore Gesù!

 

Nell'attesa vigilante : “Verrà a visitarci un sole che sorge” ( Lc 1,78 )

Salmo 88, 1-6

Canterò senza fine le grazie del Signore,

con la mia bocca annunzierò la tua fedeltà nei secoli,

perché hai detto: «La mia grazia rimane per sempre»;

la tua fedeltà è fondata nei cieli.

«Ho stretto un'alleanza con il mio eletto,

ho giurato a Davide mio servo:

stabilirò per sempre la tua discendenza,

ti darò un trono che duri nei secoli».

I cieli cantano le tue meraviglie, Signore

La tua fedeltà nell'assemblea dei santi.

Pater, Ave, o Maria... Gloria. Salve Regina -

 

Tutti: Il Signore è fedele per sempre. Attirami a Te, o dolcissimo Gesù!

Dona al nostro cuore e al mondo la tua pace

Amen, Alleluia, VIENI, SIGNORE GESU'!

 

Canto: Lode a Te Signor

 

Preghiera a Dio Padre per la Pace:

O Padre di Misericordia infinita,

trova Tu il modo per far rinascere nelle coscienze dei potenti

la volontà di mettere fine alle guerre e di far rinascere nella gente

la fiducia e la speranza di un futuro migliore.

Coscienze dei potenti, risvegliatevi e chiedete perdono…

e pace sia infine su tutta la Terra.

Padre accogli le nostre invocazioni. Amen.

 

Cantato: “Padre nostro , che sei nei cieli …”

 

Lettore: E a conclusione di questa veglia di adorazione, con fiducia rivolgiamo a Gesù la nostra preghiera.

 

Ripetiamo insieme: RESTA CON NOI, SIGNORE!

 

Gesù, divino Viandante , sulla via di Emmaus ti sei affiancato ai due discepoli timorosi e smarriti: accompagna sempre la Chiesa nel suo faticoso cammino lungo la storia per condurla sicura nel Regno della luce senza tramonto. Rit.

Gesù, Salvatore del genere umano , Tu solo infondi coraggio nei cuori affranti e delusi: ricolmaci di fede e di dolce speranza. Rit.

Gesù, Ospite divino , Tu ti sei rivelato ai discepoli di Emmaus nello spezzare il pane: mostraci sempre il tuo volto d'amore nel mistero dell'Eucaristia. Rit.

Gesù, Vincitore della morte , Tu sei la Via che riconduce a casa: giunti all'ultima sera della nostra vita, presentaci al volto dell'eterno Padre. Rit.

 

Tutti: Noi ti rendiamo grazie, Signore Gesù,

perché con il dono del tuo Spirito d'Amore

ci rafforzi nel vincolo della fraternità e,

nutrendoci con l'Eucaristia,

fai di noi un cuor solo e un'anima sola.

Tu, che ci hai anche donato la Vergine Maria,

quale Madre tenerissima, fa' che stando con Lei

impariamo a dare il giusto valore all'ascolto

della Parola e alla preghiera comunitaria,

per crescere nel fervore della carità. Amen.

 

Dio sia benedetto…………Benedetto il Suo Santo Nome

Benedetto Gesù Cristo vero Dio e vero Uomo

Benedetto il Nome di Gesù

Benedetto il Suo sacratissimo Cuore

Benedetto il Suo preziosissimo Sangue

Benedetto Gesù nel santissimo Sacramento dell'altare

Benedetto lo Spirito Santo Paraclito

Benedetta la gran Madre di Dio Maria Santissima

Benedetta la Sua santa e immacolata concezione

Benedetta la Sua gloriosa assunzione

Benedetto il nome di Maria Vergine e Madre

Benedetto san Giuseppe Suo castissimo sposo

Benedetto Dio nei Suoi Angeli e nei Suoi Santi. Amen.

 

E la Santa benedizione di Dio Padre e Figlio e Spirito Santo, scenda su di noi e con noi rimanga sempre. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

 

Canto finale...

 

 

(torna a "PREGHIERE")
 
 
 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it