home le preghiere i messaggi meditazioni le attività la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 

 

“Venite, adoriamo il Signore...
Egli e' la via del perdono!”

Veglia di Adorazione Eucaristica

  


Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Lettore : Sia lodato e ringraziato in ogni momento,
Tutti: Gesù nel Santissimo e Divinissimo Sacramento
Gloria al Padre... (3 v.)

Lettore: O Dio, che nella tua provvidenza tutto disponi secondo il tuo disegno di salvezza, allontana da noi ogni male e dona ciò che giova al nostro vero Bene.
Tutti: Per il Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio e vive e regna con Te nell’unità dello Spirito Santo. Amen.

PREGHIERA DI OFFERTA:
O Signore, Dio nostro, Tu credi in noi e ci ami; aspetti paziente che noi ci riuniamo in preghiera per confermarci nel Tuo Amore.
Accogli, Signore, la nostra offerta e il proposito di appartenere a Te.
Proteggi la nostra vita da quanto ci impedisce di stare con Te.
Noi ti adoriamo e ti benediciamo. Mantienici fedeli per tutta la vita, forti nella fede e nella carità, con la grazia del Tuo Spirito, per vivere la piena comunione con Te, per sempre. Amen.

Lettore: Invochiamo lo Spirito Santo perché ci aiuti a vivere con intensità questa veglia di preghiera e di adorazione.

A cori alterni:
Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri; vieni, tu che dai i carismi; vieni, luce dei cuori.
Consolatore perfetto, dolce ospite dell’anima, dolce brezza che ristora.
Nella fatica sei pace, nella calura sollievo, nel pianto conforto.
Luce infinitamente beata, riempi l’intimo dei cuori di coloro che a te si affidano.
Senza la tua energia, nulla sarebbe nell’uomo, nulla di innocente.
Lava ciò che è sordido, irriga ciò che è arido, sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato.
Dona ai tuoi fedeli che pongono in te la fiducia, i tuoi sette doni.
Ricompensa la virtù, dona una morte santa, dona eterna gioia. Amen.

Lettore: Vieni Spirito Santo, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore.
Tutti: Guida tu la nostra preghiera, donaci un cuore aperto, docile, umile, disponibile, e la tua grazia ci dia l’unione nella preghiera, nella famiglia, nella Chiesa.

Lettore: Vieni Spirito Santo, illumina, benedici e riempici di gioia e di speranza.
Tutti: Vieni Spirito Santo, purificaci dal male e liberaci dal peccato.

Lettore: Vieni Spirito Santo, accendi in noi il fuoco del tuo Amore affinché amiamo tutti gli uomini, specialmente i più poveri e bisognosi.
Tutti: Vieni Spirito Santo, libera il nostro cuore dall’incapacità di perdonare e amare.

Lettore: Vieni Spirito Santo e guarisci la durezza del nostro cuore che non vede i Tuoi doni e non sa ringraziare.
Tutti: Vieni Spirito Santo, vogliamo consacrare a te la nostra vita, tutte le creature, il mondo intero. Vieni spirito Santo, vieni. Amen

Musica... Spirito Santo

Preghiere di Perdono
Lettore: Sta per avere inizio la Santa Quaresima, ed è il momento in cui riscoprire il profondo nesso che intercorre tra la preghiera e l’umiltà. Infatti, chi prega ponendo davanti a Dio il proprio io e la propria bravura nel compiere le opere di bene, non riceve ascolto da Lui, perché non pone il fondamento della sua salvezza in Dio, ma nella sua bravura e santità. Questo è il momento di riscoprire che, se non si è umili e non ci si riconosce bisognosi di Lui e del suo perdono, le preghiere resteranno vuote e senza riscontro agli occhi del Signore Gesù.

Pertanto, inginocchiamoci a chieder perdono e DIO, Padre di Misericordia infinita, ed egli ci perdonerà e ci abbraccerà ogni nostro peccato di presunzione, vanità ed egoistico modo di interpretare la vita

Rispondiamo: Perdonaci, Signore, e noi vivremo. Salmo 129

Dal profondo a te grido, o Signore;
Signore, ascolta la mia voce.
Siano i tuoi orecchi attenti
alla voce della mia preghiera. R.

Se consideri le colpe, Signore,
Signore, chi potrà sussistere?
Ma presso di Te è il perdono:
perciò avremo il tuo timore. R.
Israele attenda il Signore,
perché presso il Signore è la Misericordia
e grande presso di Lui la redenzione.
Egli redimerà Israele da tutte le sue colpe. R.

ATTO DI UMILTA’ E DI CONTRIZIONE
Stralcio, dagli scritti della Beata Madre Maria Maddalena dell’Incarnazione:

Tutti: Mio Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, abbi pietà di me,
poiché mi riconosco veramente indegno di comparire davanti a Te
per i molti peccati commessi... (breve silenzio)

Mio Dio, non respingermi dalla presenza di Tuo Figlio che, non
contento di esser morto allora sulla croce, si sacrifica ancor oggi
continuamente sugli altari per me peccatore... (breve silenzio)

Perdonami, mio Signore, purifica l’anima mia con l’infusione
della Tua grazia e rendila tale ai tuoi purissimi occhi,
affinché l’ora di adorazione che sto per fare sia a te gradita...
(breve silenzio)

Canto di perdono: Signore ascolta, Padre perdona..... (o un altro dal libretto)

Lettore: Per tutti, Maria è modello di fede, umiltà e immagine della Chiesa, che è chiamata a fare la Volontà del Signore. Maria sa riconoscere la volontà di Dio ed è pronta ad accoglierla. E’ una di noi che ha percorso gradualmente un cammino di fede. Con fedeltà continua, senza ombre, né lacune, né incoerenze, ha accolto l’alleanza, l’amicizia con Dio.
Comprese che una cosa sola ha realmente valore e la fece sua: la volontà e il progetto di Dio nella sua vita: “Eccomi... avvenga di me quello che hai detto!”

Il messaggio della Madre Celeste da Medjugorje del 2 marzo 2011:
"Cari figli, il mio Cuore materno soffre grandemente mentre guardo i miei figli che ostinatamente mettono ciò che è umano davanti a ciò che è Divino, i miei figli che, nonostante tutto ciò che li circonda e nonostante tutti i segni che vengono loro inviati, pensano di poter camminare senza mio Figlio. Non possono! Camminano verso la perdizione eterna. Perciò raduno voi che siete disposti ad aprirmi il vostro cuore, che siete disposti ad essere apostoli del mio amore, perché mi aiutiate, perché vivendo l’amore di Dio siate un esempio per coloro che non lo conoscono. Che il digiuno e la preghiera vi diano forza in questo ed io vi benedico con la benedizione materna nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Vi ringrazio. "

Tutti: O Maria, a Te offriamo il nostro cuore,
trasformalo in un Tabernacolo, riempilo del Tuo amore,
della Tua umiltà e della Tua purezza.
Sostieni la nostra preghiera e ottienici la luce dello Spirito Santo.
Con Te, Maria, desideriamo adorare il Corpo e il Sangue di Gesù.
Amare e venerare il Suo sacratissimo Cuore e ringraziarLo
per il grande dono della Santa Eucaristia.

Canto…..TOTUS TUUS

Lettore: Sia lodato e ringraziato in ogni momento il Signore nel Santissimo Sacramento d’Amore rivolto all’umanità. Sia lodata la santissima Trinità.

Tutti: La dolcezza materna ci illumini, ci apra il cuore all’ascolto della Parola e Angeli e Santi ci facciano corona e ci proteggano dalle intrusioni.
O Santissimo Sacramento, o Divin Pane donato per la nostra salvezza.
O Vino che lava le nostre mancanze d’amore.

Canto: T’adoriam Ostia divina, t’adoriam Ostia d’amor!

O Eucaristico Corpo di nostro Signore,
noi ti adoriamo, noi ti ascoltiamo.
Entra nel nostro cuore e parlaci.
Vieni nel nostro cuore e guariscici.
Vieni e risanaci, vieni e abbracciaci,
abbiamo tanto bisogno di fonderci in Te.
O Signore Dio nostro vieni...

Tutti: “Per la Tua Misericordia, salvaci, o Signore!

O Signore, Dio Santo, così come ti presenti a noi,
racchiuso nella piccola Ostia,
vieni in noi e purificaci, vieni e risanaci,
vieni e amaci, vieni Gesù, vieni e lascia
che noi ti adoriamo, ti amiamo, ti lodiamo
e ti ringraziamo. Sia così per sempre!

Tutti: “Per la Tua Misericordia, salvaci, o Signore!

Canto: Davanti ai tuoi altari... oppure Eccomi...
Tutti: O Signore Dio Nostro, infondici il coraggio di testimoniare
con la vita l’amore che tu ci vai donando a piene mani. (breve pausa)

O Signore, Santissima Eucaristia, noi ti adoriamo e ci prostriamo
dinnanzi a Te supplicandoti di concedere Grazie e Perdono a tutti quanti
ci vengono incontro, soffrendo e patendo le pene più grandi. (breve pausa)

O Signore Dio Nostro, accogli la nostra offerta d’amore e guidaci
sulla via del Calvario: accettiamo tutto, ti offriamo tutto,
in Te confidiamo e a Te ci affidiamo... per sempre! Amen.

Canto: Ti amo Signor, a te elevo la voce, per adorarti con tutta l’anima mia. Gioisci mio Re, si rallegri il mio cuor, dolce Signor e Divin Redentor.
(2 v.)

Dal Salmo 30:
R. Sei Tu, Signore, per me roccia di rifugio
In te, Signore, mi sono rifugiato, mai sarò deluso;
difendimi per la tua giustizia.
Tendi a me il tuo orecchio,
vieni presto a liberarmi. R.
Sii per me una roccia di rifugio,
un luogo fortificato che mi salva.
Perché mia rupe e mia fortezza Tu sei,
per il tuo nome guidami e conducimi. R.
Sul tuo servo fa’ splendere il tuo volto,
salvami per la tua misericordia.
Siate forti, rendete saldo il vostro cuore,
voi tutti che sperate nel Signore. R.

Lettore: Ed ora ascoltiamo la Parola del Vangelo...

Dal Vangelo secondo Matteo (7, 21-27):
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.... Perciò chiunque ascolta le Mie parole e le mette in pratica sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia.
Chiunque ascolta le mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande.

Silenzio...

Meditiamo con Gesù, che ancor oggi ci dice:
…A volte il Mio Cuore si compiace quando vede qualche esempio di conversione, ma poi - vedendolo in azione - soffre nel constatare che tra quel che dice e quel che fa c’è tutta la contraddizione dell’incoerenza umana.
Ecco, il flagello che l’uomo si infligge da sé. Fin da principio Dio lo istruì, ponendolo a capo della Creazione tutta e dicendogli di non mangiare frutti dall’albero indicato nel giardino dell’Eden. Ma l’uomo e la donna fecero tutto il contrario e, da quel momento, ebbero su di sé e sulla loro progenie la maledizione... finché il Padre Nostro non decise di generare Se stesso nel Figlio incarnato per risollevare le sorti di quell’umanità infelice.

Ebbene, la contraddizione sta proprio in quei dolorosi avvenimenti che portarono il Cristo alla morte di croce. Ma come? Prima lo si esalta e poi lo si crocifigge?
Il giorno prima si inneggia al Messia e poi, subito, gli si volta la faccia?
E Pietro? Colui che voleva difendermi a oltranza, poi mi rinnega come si rinnega un lontano conoscente con il quale nulla si vuole più spartire.
Capite, miei cari, dove sta l’origine della contraddizione che poi ha provocato le innumerevoli cadute dell’uomo?
Potendo guardare dentro alla storia, ne vedrete di esempi così.

Ma ciò che mi preme di più oggi donarvi è la soluzione di un tal comportamento. Se vorrete seguirmi, Io vi indicherò la via che porta alla luce del santo discernimento: l’illuminazione o l’intuizione, è quella Luce che vi farà intravedere, oltre le solite presunte ragioni, che esiste una verità più alta, più ampia, che dona respiro sia alla mente, sia all’anima e al cuore.
E tutto poi ricompone come un problema di cui non si riusciva a trovare la chiave di soluzione.
Mentre l’uomo scarsamente illuminato procede a tentoni e non vede la luce della speranza, non sente ancora il richiamo, si imbastisce, si arrovella dietro falsi problemi…, e la Luce della Verità rivelata gli passa accanto e lui non la vede, non l’accoglie...

Ma il mio intento è quello di porgergli la mano, che - mentre lo soccorre e lo rialza, lo guarisce dal suo vivere disordinato, dal suo dibattersi senza speranza, dalla sua prigione senza via d’uscita -, se egli l’afferra e si lascia guidare e portare anche a vedere la sua verità di peccatore: ebbene, quella Luce lo inonda, lo penetra, lo accoglie tra le Sue braccia e lo perdona per sempre. Questo è il gesto del Padre di Misericordia verso il figlio che Lo riconosce!
E quel momento importante diventa il sigillo della nuova alleanza. Così come fece col popolo d’Israele, così quel Padre buono fa con ogni creatura!

...Questo mio dire vale ancor oggi, questa verità è scritta per sempre, la legge di Dio non si può infrangere senza pagarne le conseguenze. Ma con la Mia Misericordia, tutto si può ancor riparare, purché vi sia sincerità e pentimento.
Questa è la Mia offerta: se vi porrete nella condizione di accettare di fare revisione del vostro vissuto; se, con umiltà, vorrete ricevere la Mia benedizione anche attraverso il Mio Sacerdote: “Va’ figliolo, il Signore ti ha perdonato e cancellato i tuoi peccati”.

Pace a te, uomo d’oggi, riflettici sopra, Io son qui che ti aspetto da sempre, rinchiuso nel tabernacolo o nell’ostensorio, prigioniero per Amore, per amor tuo, creatura. Perché ti amo da sempre e per sempre. E mi consumo ancor oggi d’Amore per te. Vieni, ti aspetto a braccia aperte.
Io sono tuo Padre, Padre di Misericordia infinita! Amen, amen, amen.

Musica e silenzio

Ripetiamo: Per la tua infinita Misericordia, vieni e salvaci, Signore!

O Signore Dio Nostro, che ti sei fatto uomo
per servire fino in fondo la volontà del Padre,
per offrire Te stesso in olocausto. R.
O Signore Dio Nostro, che hai congiunto il Cielo alla Terra,
che ci hai amati fino alla morte e fino alla fine
dei tempi ci vuoi salvare, che ancora entri
nei nostri cuori tramite l’Eucaristia da Te istituita
durante l’ultima cena come dono da lasciare
ai tuoi apostoli e a noi, per sempre. R.
O Signore Dio Nostro, perdonaci se ancor non comprendiamo
il mistero e non esaltiamo,come Tu meriti, il dono.
O Signore, concedici di amarti e onorarti così come siamo,
poveri di amore, poveri di ardore, poveri di speranza
e ancora, talvolta, ripiegati in noi stessi. R.
Ma Tu, Signore, vieni con forza e potenza
di Spirito Santo a liberarci, a ridarci respiro
e a farci rialzare la testa per guardarti...
amarti, adorarti e ringraziarti. R.
Musica... silenzio

Tutti: O Signore, per la Tua Misericordia,
donaci sempre di quel Pane,
Facci sentire, Signore, la Tua Presenza eucaristica,
donaci di pregustare il Tuo Amore.
Donaci Signore, il tuo abbraccio d’Amore e
non permettere che mai più ce ne stacchiamo.
Un canto - (10 minuti di silenzio)

INTENZIONI - E noi preghiamo per:

Per le intenzioni di Gesù, Maria e Padre Pio
Per tutti i Tabernacoli abbandonati
In riparazione dei sacrilegi contro l’Eucaristia
I sacerdoti e i religiosi in crisi esistenziale e sante vocazioni
Per l’unità dei cristiani e delle Chiese.
Per il trionfo del bene e della pace tra i popoli, nelle nazioni, nelle famiglie,
nei luoghi di lavoro e nel territorio dove viviamo.

Momento di altre intenzioni, invocazioni e preghiere spontanee...

Seguono i MISTERI LUMINOSI DEL ROSARIO EUCARISTICO:
dal libretto” le Quarantore” di Padre Pio
O Dio, vieni a salvarci. Signore, vieni presto in nostro aiuto.
Gloria al Padre……

NEL PRIMO MISTERO LUMINOSO SI CONSIDERA IL BATTESIMO DI GESU’ AL GIORDANO
(Ev. commento dal libretto Le Quarantore oppure dalle meditazioni di Gesù)

Padre Nostro……5/10 Ave Maria... Gloria al Padre…(cantato)

Sia lodato e ringraziato ogni momento, Gesù, nel SS. e Divinissimo Sacramento.
Gesù Mio perdona le nostre colpe....
Musica

NEL SECONDO MISTERO LUMINOSO SI CONSIDERA IL MIRACOLO DI GESU’ ALLE NOZZE DI CANA.

“Cristo, cambiando l’acqua in vino, apre alla fede il cuore dei discepoli grazie all’intervento di Maria, la prima dei credenti”. Che l’intercessione di Maria possa aprire alla fede il cuore di tanti giovani affinché, consacrati totalmente a Cristo, facciano ciò che Gesù ha chiesto agli apostoli nell’ultima Sua Cena con le parole: “Fate questo in memoria di Me” (Lc22,19) cambiando così, il pane e il vino nel Corpo e nel Sangue di Cristo. Solo Cristo, infatti, trasfigura e dà pienezza a tutte le realtà umane e, perciò, anche all’amore coniugale.

Silenzio... e poi: Padre Nostro…… 5/10 Ave Maria... Gloria al Padre…(cantato)

Sia lodato e ringraziato ogni momento, Gesù, nel SS. e Divinissimo Sacramento.
Gesù Mio perdona le nostre colpe...

Musica

NEL TERZO MISTERO LUMINOSO SI CONSIDERA LA PREDICAZIONE DI GESU’

“Beati coloro che ascoltano la Parola di Dio e la mettono in pratica” (Lc11,29), in quanto diventeranno come Maria dimora di Dio e si instaurerà in loro il Regno di Dio, che è regno di pace, di amore e di gioia. Come non vedere questo regno di Dio nelle anime che vivendo fedelmente i comandamenti di Dio si accostano a ricevere quale loro re Gesù Eucaristico?

Padre Pio, infatti, nel descrivere al Suo Padre spirituale una sua esperienza mistica dopo la Santa Comunione affermava che “il suo cuore era scomparso come una goccia d’acqua che si smarrisce in un mare e che Gesù ne era il Paradiso e il Re”.

Padre Nostro…….5/10 Ave Maria... Gloria al Padre…(cantato)

Sia lodato e ringraziato ogni momento, Gesù, nel SS. e Divinissimo Sacramento
Gesù Mio perdona le nostre colpe...

Musica

NEL QUARTO MISTERO LUMINOSO SI CONSIDERA LA TRASFIGURAZIONE DI GESU’.

Gesù, prima della passione, si è mostrato trasfigurato a Pietro, Giacomo e Giovanni per rafforzarli nella fede. Gesù Eucaristico, annichilito nell’Ostia consacrata, sottoposto ad un’umiliazione ancora più grande di quella della croce, ha dato prova della Sua reale presenza nei vari miracoli eucaristici; eppure, quanti ancora dubitano. Maria. Che ha sempre creduto nella divinità di Gesù pur non avendolo visto trasfigurato, possa renderci partecipi della Sua fede incrollabile.
Padre Nostro…….5/10 Ave Maria... Gloria al Padre…(cantato)

Sia lodato e ringraziato ogni momento, Gesù, nel SS. e Divinissimo Sacramento. Gesù Mio perdona le nostre colpe...
Musica

NEL QUINTO MISTERO LUMINOSO SI CONSIDERA L’ISTITUZIONE DELLA SS. EUCARISTIA.

“Nel memoriale del Calvario, infatti, - ovvero nella S. Messa - è presente tutto ciò che Cristo ha compiuto nella sua passione e nella sua morte, Pertanto non manca ciò che Cristo ha compiuto anche verso la Madre a nostro favore”.
Nella S. Comunione, Gesù consegna ad ognuno di noi sua Madre: “Ecco tua Madre” (Gv.19,27). Nella S. Comunione riceviamo la carne e il sangue di Maria che Gesù stesso ci offre donandosi a noi in cibo e bevanda. Il Sangue e la carne di Gesù, sono, infatti, tutto sangue e carne di Maria. Gesù nella S. Eucaristia ci fa condividere come fratelli la più intima figliolanza con l’unica Madre sua e nostra.
Tutti: Preparaci, o Madre, ad incontrarlo ogni mattina nella S. Messa, a riceverlo nella S. Comunione, a riconoscerlo nel sentirci chiamare per nome, a lasciarci colmare della Sua Pace ed inondare della Sua Luce gioiosa per diffonderla intorno a noi.

Regina degli Angeli, prega per noi!
Padre Nostro……..5/10 Ave Maria... Gloria al Padre…(cantato)

Sia lodato e ringraziato ogni momento, Gesù, nel SS. e Divinissimo Sacramento
Gesù Mio perdona le nostre colpe...

SALVE REGINA - ev. cantata
Un Pater, Ave, Gloria per il Papa, per le sue intenzioni..

LITANIE DELL’UMILTA’:
Da ogni odio e da ogni invidia                                                 Liberaci, Signore
Da ogni risentimento e rancore
Da ogni rivalsa
Da ogni pregiudizio
Da ogni forma di egoismo
Da ogni ingiustizia e da ogni viltà
Da ogni tendenza a giudicare e condannare
Dalla mormorazione e dalla critica
Da ogni giudizio affrettato e da ogni calunnia
Dall’orgoglio e dalla ostentazione
Da ogni permalosità e impazienza
Dalla tendenza ad appartarci
Dal sospetto e dalla sfiducia
Da ogni cattiva disposizione d’animo
Da ogni forma d’indifferenza
Da ogni prepotenza
Da ogni scortesia e sospetto
Da ogni suggestione del demonio
Da ogni offuscamento delle passioni umane

Perché vogliamo veramente bene ai nostri fratelli                         Esaudiscici, Signore
Perché siamo tra noi un cuore solo e un’anima sola
Perché i nostri sentimenti siano come quelli del tuo Cuore
Perché rimaniamo uniti nello Spirito
Perché siamo concordi nell’azione
Perché sappiano comprenderci
Perché sappiamo ammettere i torti e perdonarci reciprocamente
Perché diventiamo servi premurosi gli uni degli altri
Perché siamo sempre sinceri e aperti fra di noi
Perché nelle nostre case regni la gioia della carità
Perché nella nostra carità il mondo veda il Signore
Perché nella nostra Patria regnino la concordia e la saggezza
Perché cessino le lotte di classe a favore del bene comune
Perché la giustizia sociale sia compiuta nella vera carità
Perché tutti gli uomini imparino ad amarsi come ami Tu

Gesù, che sei venuto sulla terra per servire gli uomini                    Rendi il nostro cuore simile al Tuo
Gesù, che hai amato i poveri
Gesù, che hai consolato i sofferenti
Gesù, che hai sofferto per i peccatori
Gesù, che hai parlato dolcemente a chi ti schiaffeggiava e ti tradiva
Gesù, che hai raccolto l’invocazione del ladrone pentito
Gesù, che hai lodato il buon Samaritano
Gesù, che sei morto sulla Croce
Gesù, che continui a rinnovare il tuo Sacrificio d’Amore per noi
Gesù, che ti fai cibo per sostenerci nel nostro cammino

Santa Maria, Vergine piccola e umile                                               Prega per noi
Santa Maria, Vergine piena d’amore e di carità

Agnello di Dio, che vivi nell’Amore del padre Abbi pietà di noi
Agnello di Dio, che hai portato agli uomini l’Amore del Padre Esaudiscici
Agnello di Dio, che t’immoli per Amore degli uomini Convertici

Perdonaci, o Signore, tutti i nostri peccati
Come noi perdoniamo coloro che ci hanno offeso.

Preghiamo:
O Dio, che resisti ai superbi e dai la grazia agli umili: concedici la virtù della vera umiltà, di cui l’Unigenito tuo Figlio s’è fatto esempio, affinché non provochiamo mai il tuo sdegno con l’orgoglio, ma otteniamo piuttosto il dono del tuo Amore ubbidendo umilmente alla tua Parola. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Un canto...

Preghiera per le Famiglie:
O Santa Famiglia di Nazareth, vieni a donare a tutte le famiglie d’Italia
e del mondo il tuo esempio di fedeltà e di amore.
Vieni a ricucire gli strappi, a riparar le ferite, a congiunger le parti.
Vieni, o Sacra Famiglia, a proteggere tutte le nostre famiglie
dai demoniaci attacchi.
E, con l’amore che ci avete mostrato, a ridare la gioia
di sentirci uniti e di contemplare in Voi, noi stessi.
O Sacra Famiglia, aiuta tutte le famiglie d’Italia e del mondo
a onorare il Padre, la Madre e il Figlio, come voi ci avete insegnato.
Amen.

Lettore: E a conclusione di questa veglia di adorazione, con fiducia rivolgiamo a Gesù la nostra preghiera.

Ripetiamo insieme: RESTA CON NOI, SIGNORE!
Gesù, divino Viandante, sulla via di Emmaus
ti sei affiancato ai due discepoli timorosi e smarriti:
accompagna sempre la Chiesa
nel suo faticoso cammino lungo la storia
per condurla sicura nel Regno della luce senza tramonto. Rit.
Gesù, Salvatore del genere umano,
Tu solo infondi coraggio nei cuori affranti e delusi:
ricolmaci di fede e di dolce speranza.Rit.
Gesù, Ospite divino, Tu ti sei rivelato
ai discepoli di Emmaus nello spezzare il pane:
mostraci sempre il tuo volto d’amore nel mistero dell’Eucaristia. Rit.
Gesù, Vincitore della morte, Tu sei la Via
che riconduce a casa: giunti all’ultima sera della nostra vita,
presentaci al volto dell’eterno Padre. Rit.

Tutti: Noi ti rendiamo grazie, Signore Gesù, perché con il dono del tuo Spirito d’Amore ci rafforzi nel vincolo della fraternità e, nutrendoci con l’Eucaristia, fai di noi un cuor solo e un’anima sola. Amen.

Dio sia benedetto…………Benedetto il Suo Santo Nome
Benedetto Gesù Cristo vero Dio e vero Uomo
Benedetto il Nome di Gesù
Benedetto il Suo sacratissimo Cuore
Benedetto il Suo preziosissimo Sangue
Benedetto Gesù nel santissimo Sacramento dell’altare
Benedetto lo Spirito Santo Paraclito
Benedetta la gran Madre di Dio Maria Santissima
Benedetta la Sua santa e immacolata concezione
Benedetta la Sua gloriosa assunzione
Benedetto il nome di Maria Vergine e Madre
Benedetto san Giuseppe Suo castissimo sposo
Benedetto Dio nei Suoi Angeli e nei Suoi Santi. Amen.

Benedizione... e canto finale...

 

(torna al menu)

 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it