home le preghiere i messaggi meditazioni le attività la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 

 

“Adoriamo il Signore...
con Maria, Madre di Dio!”

Veglia di Adorazione Eucaristica (terza parte)

  

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo... Amen.

Sia lodato e ringraziato in ogni momento, Gesù nel Santissimo e Divinissimo Sacramento. Gloria al Padre... (3 volte)

Lettore: Nel primo giorno dell'anno, la divina Provvidenza ci raduna per una celebrazione che ogni volta ci commuove per la ricchezza e la bellezza delle sue corrispondenze: il Capodanno civile s'incontra con il culmine dell'ottava di Natale, in cui si celebra la Divina Maternità di Maria, e questo incontro trova una sintesi felice nella Giornata mondiale della Pace.

A Maria, Madre del Figlio di Dio fattosi nostro fratello, rivolgiamo fiduciosi la nostra preghiera:

Tutti: Madre della Chiesa, e Madre nostra Maria, raccogliamo nelle nostre mani quanto un popolo è capace di offrirti: l'innocenza dei bambini, la generosità e l'entusiasmo dei giovani, la sofferenza dei malati, gli affetti più veri coltivati nelle famiglie, la fatica dei lavoratori, le angustie dei disoccupati, la solitudine degli anziani, l'angoscia di chi ricerca il senso vero dell'esistenza, il pentimento sincero di chi si è smarrito nel peccato, i propositi e le speranze di chi scopre l'amore del Padre, la fedeltà e la dedizione di chi spende le proprie energie nell'apostolato e nelle opere di misericordia. E Tu, o Vergine Santa, fa di noi altrettanto coraggiosi testimoni di Cristo.

(pausa)

Vogliamo che la nostra carità sia autentica, così da ricondurre alla fede gli increduli, conquistare i dubbiosi, raggiungere tutti. Concedi, o Maria, alla comunità civile di progredire nella solidarietà, di operare con vivo senso della giustizia, di crescere sempre nella fraternità. Aiuta tutti noi ad elevare gli orizzonti della speranza fino alle realtà eterne del Cielo. Vergine Santissima, noi ci affidiamo a Te e Ti invochiamo, perchè ottenga alla Chiesa di testimoniare in ogni sua scelta il Vangelo, per far risplendere davanti al mondo il volto del tuo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo.

Accompagnaci, celeste Madre del Redentore, lungo tutto l'anno che oggi inizia, e ottieni da Dio il dono della pace per l'intera umanità. Santa Madre di Dio, prega per noi! (Giovanni Paolo II)

Lettore: Facciamo passare la nostra preghiera attraverso Colei che è benedetta fra tutte le donne, Maestra di fede e di umiltà, Madre del Cristo e della nostra speranza e Madre nostra.

Dalle sue mani scende copiosa la grazia che ci sostiene, ci accompagna, ci indica la strada e guida ogni nostro passo perchè il Progetto divino si compia su di noi, figli del Padre e figli suoi.

Tutti: Santa Maria, donna obbediente, tu che hai avuto la grazia
di “camminare al cospetto di Dio”, fa' che anche noi, come te,
possiamo essere capaci di “cercare il suo volto”.
Aiutaci a capire che solo nella sua volontà possiamo trovare la pace.
Donaci gli occhi della fede perchè la nostra obbedienza
si storicizzi nel quotidiano, dialogando con gli interlocutori effimeri
che egli ha scelto come segno della sua sempiterna volontà. (Tonino Bello)

Lettore: Invochiamo la Regina della Pace che ci guidi e ci protegga in questo cammino e le chiediamo di pregare con noi, per ottenere da Gesù che ci custodisca sempre nel Suo Cuore Immacolato e non ci restituisca mai più a noi stessi.

Tutti: O santa Madre del Redentore, porta dei cieli, stella del mare, soccorri il tuo popolo che anela a risorgere. Tu che accogliendo il saluto dell'angelo, nello stupore di tutto il creato, hai generato il tuo Creatore, madre sempre vergine, prega per noi peccatori. Amen.

Canto: Pace (Medjugorje)

Tutti: O Padre, in Gesù principe della pace, tu hai inaugurato il tuo regno. Rendici operatori di pace, perchè possiamo essere chiamati tuoi figli. Abbatti i nostri egoistici silenzi, rompi la barriera dell'indifferenza e del disimpegno. (Tonino Bello)

Lettore: Gesù ha troppo a cuore il nostro destino, e la volontà di Dio Padre è di farci tornare a Lui come figli. Per questo Gesù ci vuole bene e ci vuole aiutare mandandoci lo Spirito Santo: per farci sentire parte e insieme della grande Famiglia...

Tutti: Ave Maria, dolce Madre di Gesù, aiutaci ad essere umili e semplici, aiutaci a vivere in grazia per essere sempre pronti a ricevere Gesù nel nostro cuore.

O Maria, Madre dell'Eucaristia, noi, da soli, non potremo mai comprendere questo grande mistero d'amore. Ottienici la luce dello Spirito Santo, perchè solo allora, noi potremo capire, anche per un solo istante, tutto l'amore infinito del tuo Gesù nel donarsi a noi.

Lettore: Invochiamo lo Spirito Santo perchè ci aiuti a continuare a vivere con intensità questa veglia di intercessione e adorazione.

Glorifichiamo Gesù Cristo, nostro Signore, pieno di grazia e di Spirito Santo e con fiducia rispondiamo:

Tutti: Vieni Santo Spirito

Lettore:

INTERPRETACI la Parola che ci ha lasciato il Maestro; fa' ardere il nostro cuore perchè possiamo applicarla saggiamente in ogni situazione. R.

SPIEGACI, passo dopo passo, il senso delle parole di Gesù per convertirle in vita e azione. R.

RENDICI ATTENTI alla tua voce perchè la Parola di salvezza che ascoltiamo diventi nutrimento di vita, luce e viatico per noi nel cammino verso il regno. R.

RENDICI DOCILI alla santa Parola e donaci gli stessi sentimenti che sono in Cristo Gesù. R.

ACCOMPAGNACI con la tua protezione per non deviare mai dal cammino del Signore. R.

CONSIGLIACI nei nostri pensieri, propositi e decisioni. R.

AMMONISCICI sempre contro i cattivi desideri e le tentazioni. R.

ESORTACI nei momenti di turbamento ai vari incroci del nostro cammino. R,

ASSISTICI sempre come maestro, guida, avvocato, intercessore, consolatore e dolce ospite del nostro cuore. R.

Lettore: Gesù è dentro di noi e, se non lo scacciamo con un comportamento distorto, Gesù ci resta perchè il Suo cuore anela di riposare in noi, e ci dice...

“Vi amo, creature, vi sprono a fare la vostra parte, voi non siete soli, voi avete Me nel cuore; e Maria vi ha condotti a Me! Onoratela oggi, nel giorno della sua festa, e i Nostri due Cuori saranno uniti per sempre ai vostri.

Consacrate le vostre vite, offrite voi stessi per la Nostra causa... Oh, se sapeste quanto il mondo avrebbe da guadagnare consacrandosi ai Nostri due Cuori, che ancora si offrono a tutti e recano in sè tutti i doni dello Spirito Santo.

 

O sì, quei doni siano il vostro scudo di protezione anche dalla furia del maligno operare, che vorrebbe annullarvi. Osate invece affermare di essere Miei e non avrete mai più nulla da temere: Io ho vinto satana, per sempre!”.

Canto: Gesù dolce musica al mio cuor...

Lettore: Ed ora riconciliamoci con chi ci ha fatto dei torti o del male. Immaginiamo di fare pace, di ricevere delle scuse e di abbracciarci. Immaginiamo di vivere la scena e di riportare il nostro cuore alla pace di prima, dopo aver lasciato andare quella parte di noi ancora legata da nodi contrari all'amore. Pausa

Sì, il perdono è necessario, e occorre chiedere perdono a Dio Padre anche per le difficoltà incontrate strada facendo, che ci fanno ritornare in preda a pulsioni distruttive o a recriminazioni.

Invochiamo su di noi il perdono di Dio Padre e preghiamo insieme:

Preghiera di perdono:

O Signore, aiutaci a intraprendere la via del perdono. ... Concedi anche a noi,
qui riuniti in preghiera, di andare oltre i nostri limiti e portaci a vedere
e a toccare le nostre debolezze e i nostri difetti per cercare di rimediare.
Infondi in noi il coraggio di testimoniare, non solo a parole, ma con la vita
l'amore che hai profuso in noi e che ancora ci doni, nonostante i tradimenti,
gli errori e le mancanze con cui ti abbiamo ricambiato.
O Signore, perdonaci e amaci così come siamo.
La nostra pace sia in Te, o Signore, per sempre! Amen.

E la Madre Celeste...: Vi ringrazio perchè pregate, e vi sono grata anche per la confidenza con cui mi parlate. Vorrei tanto che questa confidenza aumentasse sempre di più. Insegnatela agli altri, dite loro che la Madre vostra è presente, ascolta tutti e vorrebbe proprio che il cuore fosse aperto sempre di più all'Amore infinito di Gesù, di Dio nostro Padre.

Lettore: E il cuore di Gesù ci dice di accettare anche chi ci sta poco simpatico, ci chiede di andargli incontro e di riscoprire in lui quelle qualità di cui pure è dotato, sorvolando per il momento sui suoi difetti che fatichiamo a sopportare. Essi sono il riflesso dei nostri che ancora abbiamo, o che abbiamo abbandonato da poco e perciò dobbiamo perdonare e concedere la remissione del debito anche ai nostri debitori, perchè noi, per primi, l'abbiamo avuta dal Padre.

Canto: Se Tu m'accogli, Padre buono,

Lettore: E' sotto i nostri occhi qual povertà d'espressione d'amore oggi alberghi nella gente, e allora come non desiderare intensamente che tutto quello squallore si trasformi in Amore?

 

E Gesù ci dice: ...Ancora si fanno presepi viventi, ma lo spirito ormai è tutto diverso: è diventato esibizione di bravura, unito ad un certo spirito evocativo, ma con scarso desiderio di contemplare in cuor proprio l'evento.

E Io mi sento triste talvolta, pensando allo stupore dei primi pastori, ai cori degli Angeli, alle parole compiaciute del Padre e a tutto il resto... che or si confonde con il compiacersi di sè. Orbene, Io voglio rivalutare la Santità del Natale e vi prometto che, la gente tornerà a sentire il Natale come una festa intima, da vivere all'insegna dell'umiltà e dello stupore dinnanzi al presepe.

O sì, cari, tanti accadimenti si avranno, lungo il corso dell'anno, che indurranno la gente a cercare i valori eterni e con ciò non intendo fare annunci di cui dobbiate temere... In mezzo a tante tensioni il cuore della Terra ora pulsa in sintonia con l'Amore di Dio e ciò farà sì che pian piano anche il cuore dell'uomo si risvegli dal lungo letargo spirituale...

Lettore: Il segno è l'Amore, il segno è anche la Croce. Mai sono disgiunte, perchè è per Amor nostro e del Padre che Gesù si è immolato.

Preghiamo affinchè le anime aprano se stesse all'Amore di nostro Signore e, passando attraverso Maria, approdino tra le braccia del Padre nostro.

Tutti: Signore, aiutaci a sentire fortemente il desiderio di onorare Gesù nell'Eucaristia... ad adorare Dio nostro Padre come unico vero Padre di tutta l'umanità immersa nel buio.

Gesù, Ti amiamo, e per intercessione del Cuore Immacolato di Maria, facci la grazia di amarti sopra ogni cosa con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le nostre forze e il prossimo come noi stessi.

Lettore: Davanti al Tuo Corpo Eucaristico o Gesù Tu ci inviti a vivere in comunione e in intimità con Te ed è bello sentire la Tua presenza in noi. Aiutaci Signore a tenere il nostro cuore strettamente allacciato a Te per sentire la Tua presenza in ogni attimo della nostra vita.

Tutti: O Signore Dio nostro, noi ti lodiamo e ti adoriamo;
noi ci inchiniamo dinnanzi a Gesù esposto nell'Eucaristico Suo Corpo,
come innanzi alla culla dov'Egli è nato.
In ogni aspetto della Sua vita noi riconosciamo l'esempio da seguire
per la salvezza nostra e di quelli che Ti raccomandiamo.
O Signore Dio nostro, Padre, Figlio e Spirito Santo,
noi ti lodiamo e ti benediciamo e, assieme alla Madre Celeste,
Ti chiediamo di concedere il Tuo Perdono
per tutto il male del mondo e le ingiurie al Tuo nome. Amen.

 

Lettore: Vergine santa, dolcissima Madre, a te offriamo il nostro cuore. Degnati di purificarlo da ogni peccato, riempilo del tuo amore, della tua umiltà e della tua purezza. Trasformalo in tabernacolo puro, dove Gesù entrando, trovi tutto il grato profumo delle tue virtù.

Tutti: Nostra Signora del Santissimo Sacramento, prega per noi.

E la Madre ci dice... Non disperate e proseguite perchè davanti a voi vi è Gesù che vi guida, vi sorregge e vi ama.

O sì, cari, anch'io vi amo, non sono somparsa dalla vostra vita e dalle vostre preghiere che apprezzo, e vi dono me stessa per le invocazioni di grazie per i vostri protetti. Ora, miei cari, fate quello che Lui vi dice! Io vi ho già consegnati a Lui e ne vado cercando altri... e voi accoglieteli, amateli e non giudicateli soltanto, perchè anche voi siete stati raccolti in quello stato.

Ed io vengo, assieme a mio Figlio per consolidarvi, consolarvi e amarvi tutti, miei cari, dentro all'infinita Misericordia del Padre Nostro.

Tutti: Gesù noi ti vogliamo consolare per tutte le volte che sei lasciato solo nel Tabernacolo, vogliamo rimanere con Te Signore a farti un po' di compagnia, e Tu abbi misericordia di noi.

E Gesù ci dice Io vi amo tutte, creature, da immergermi in voi ogni volta che mi aprite il vostro cuore e ascoltate le parole del Mio Vangelo. O sì, lasciate che la Parola vi prenda, vivete la Mia Parola, sviluppate il percorso della vostra vita sull'onda dell'insegnamento della Mia Parola, ma non siate tiepidi, osate di più, amate di più, vibrate di più con Me per fare la Volontà di Dio Padre onnipotente ed eterno.

Canto: Io vedo il Re

Alleluia! Un giorno santo è spuntato per noi: venite tutti ad adorare il Signore; oggi una splendida luce è discesa sulla terra. Alleluia!

Dal Vangelo secondo Luca (2, 16-21):

In quel tempo, i pastori andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima che fosse concepito nel grembo. Parola del Signore.

Lode a te o Cristo.

Meditiamo in silenzio la Parola...

Poi meditiamo con Gesù: ...L'alba del giorno più bello è già cominciata e sta a coloro che si son messi in cammino pregustarne la gioia in anticipo, così come fu per i re magi. Anche allora ci furono ostacoli, ma essi seppero aggirarli per giungere, infine, alla meta e poi sfuggire alla richiesta di colui che voleva distruggere la Speranza del mondo.

Ora potete andare innanzi con la certezza che il grande Disegno divino si sta compiendo e il vostro compito è di diffondere la speranza e la fede sincera tra i vostri cari.

...Andate in pace, come i pastori del tempo di allora, ad annunciarlo alle genti e dite loro: “Venite, venite a incontrare Gesù. Egli è tornato e si mostrerà, ma ora dobbiamo credere e affidare a Lui le nostre vite ed Egli le proteggerà”.

... Io vi amo uno per uno, non sono un Dio lontano. Vedete? Mi faccio piccolino e vicino e, in ogni presepe fatto con amore, Io riverso un po' della Mia Luce.

Io sono il vostro Gesù Nazareno, ora risorto, ora bambino, ma sempre vicino a chi lo cerca con cuore sincero...

Canto: Astro del Ciel

Anche Madre Maria Maddalena dell'Incarnazione ha creduto che il Signore è il Santo di Dio e, umilmente, si offre a Lui:

Meditiamo, dunque, con Madre Maria Maddalena dell'Incarnazione: “Offerta di sè davanti a Gesù sacramentato” (da: Uno sguardo nell'infinito, pag. 35):

Tutti: Gesù, mio Salvatore, io credo fermamente e sono pronta a testimoniare anche con la morte questa verità: che tu, vero Dio e vero Uomo, sei realmente, sostanzialmente presente sotto le specie visibili del SS. Sacramento.

Pausa...

Ti adoro dunque e ti amo con tutto il cuore in questo altissimo Mistero in cui con un atto della tua sapienza, della tua potenza e del tuo amore, atto mirabile e infinitamente superiore alle nostre capacità di comprensione, sei rimasto qui in terra, per stare con noi fino alla consumazione dei secoli.

Pausa...

Io ti adoro non solo nell'Ostia esposta in questa nostra chiesa, ma anche in tutte le altre Ostie consacrate della cristianità, in unione con tutti quelli che ti adorano e ti amano...

Canto: A Te elevo la voce, o Signor,

Lettore: Dare pace e serenità, battersi per la pace e cercare, nella propria esistenza quotidiana, di rendere le beatitudini meno distanti dalla nostra vita e da quella degli altri, è la vera libertà dei figli e di chi riconosce in un bambino appena nato il salvatore, la possibilità reale di poter cambiare qualche cosa, di aver agito positivamente.


 

E noi ci accingiamo a contemplare i Misteri del
Santo Rosario della Pace

Lettore: O Dio, vieni a salvarci… Signore vieni presto in nostro aiuto… Gloria al Padre… Lodato sempre sia… O Gesù perdona le nostre colpe…

E noi preghiamo:

  • Per le intenzioni della Madre Celeste, di Gesù e di padre Pio
  • Per la pace in Terrasanta e in tutte le parti del mondo ove ci sono guerre e calamità
  • Per quanti nella società esercitano delle responsabilità: perchè siano guidati dalla sapienza nel prendere ogni decisione...
  • Per l'Italia e per i suoi governanti affinchè il loro lavoro diventi una vera missione

Tutti: E poi, Signore, ti chiediamo di benedire quelli che soffrono per la salvezza di coloro che non credono nella Misericordia di Dio. E non chiedono perdono, non amano e rifiutano ad oltranza di andare incontro al Signore, anche nell'ultima ora. Pietà Signore, abbi pietà di loro! Amen.


 

Primo Mistero: GESU' OFFRE LA PACE AL MIO CUORE

Dal Vangelo secondo Giovanni (14, 27):

“Vi lascio la pace, vi do la Mia Pace. Non come ve la dà il mondo, Io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore...”

Gesù viene a commentare:

E voi lo sapete che questa pace il mondo ve la porta via. Io vi penso e vi guardo... e vi dono la Mia pace, ma dovete imparare a conservarla, dovete imparare a custodirla gelosamente, la Mia pace, perchè colui che odia da sempre cercherà sempre di derubarvi.

Così come è avvenuto proprio in quell'incontro solenne, speciale, favorito dalle preghiere, (ndr. in Vaticano tra il Papa e il re dell'Arabia Saudita, ed era la prima volta dall'incontro di San Francesco con il Saladino) che è stato poi, è vero, in parte vanificato dall'odio che stava fuori da quella cerchia ristretta. E che ancora una volta ha fatto dire al mondo: “Vedi, non serve a niente”.

“Non è così!” perchè in quel momento è avvenuta una stretta di mano, è avvenuto un abbraccio, e quest'abbraccio Io l'ho sancito e durerà per sempre anche se l'uomo non capirà, però è avvenuto. E Io sono il Dio della Pace e l'ho benedetto.

E' stato sì un momento solenne e si è voluto che veniste a conoscenza di questo, perchè il mondo non potrà capire, o in parte capirà, mentre voi che pregate per la pace, dovete farvi portatori della Mia pace, zelatori fedeli e presenti in tutte le condizioni dove la pace non c'è, e nei cuori, e nelle famiglie e nel sociale.

Siate portatori della Mia pace.

E rivolgetevi a Maria tutte le volte che non riuscite: Ella favorisce questo tessuto invisibile per voi, come un ricamo che si stende, un ricamo anche più fitto della rete, come un ricamo che fa sì che possa scendere sui componenti quella brezza leggera, quell'energia sottile che favorisce l'apertura anche della mente, del cuore, dell'anima.

Avete bisogno della voce di Maria. Avete bisogno dell'amore materno, avete ancora bisogno di Lei. Non disdegnate di chiederLe aiuto, perchè in questo tempo così povero di pace, Lei tesse la grande tela che favorirà la Mia venuta per la pace definitiva nel mondo e tra le creature.

Pregate, andate avanti a pregare intensamente con tutto voi stessi, senza risparmiarvi, non è l'abitudine alla preghiera che fa la preghiera è come vi disponete in preghiera che fa sì che vi sia quell'alleanza tra il cielo e la terra, questo connubio, questo contatto, questo paradiso che potete già assaporare sulla terra, se mi amate, come Io vi amo!

Recitiamo: un Padre Nostro 5/10 Ave Maria, Gloria (cantato)
Maria, Regina della Pace, prega per noi e per il mondo intero!.

Invocazione finale:

Gesù, dona tranquillità ai nostri cuori e aprili alla Tua Pace. A Te lode e amore nei secoli.


 

Secondo Mistero: GESU' OFFRE LA PACE ALLE NOSTRE FAMIGLIE

Dal Vangelo secondo Matteo (10, 11-13):

“In qualunque città o villaggio entriate, fatevi indicare se vi sia qualche persona degna, e lì rimanete fino alla vostra partenza. Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne sarà degna, la vostra pace scenda sopra di essa”.

Gesù viene a commentare:

Con la Parola, vi viene elargita anche l'energia d'Amore. Con la Mia Parola creatrice e risanatrice vengono curate anche le vostre malattie. Lo faccio ancora dove trovo accoglienza e voi siete preposti a portare questo vessillo anche nel cuore del Santuario di Maria, la Madre Santa, che favorirà la vostre preghiera, vi proteggerà dalle interferenze, e farà sì che la gente risponda.

O dovete amarla perchè Lei vi ha così a cuore da dirmi spesso quello che voi fate, anche quando Io non sono presente a guardare voi perchè, sapete, ho tante incombenze in questo mondo lacerato, ma so che vi ho messo nelle sue mani, avete padre Pio che vi accompagna costantemente e, quando vengo, vi dono tutto me stesso... Apritemi il cuore!

Sì cari, dovete imparare anche a condividere in questo cenacolo l'amore tra di voi, che deve scorrere senza barriere. Se un dì l'ho fatto per tanto tempo, è vero, separatamente, oggi Io vi chiedo l'unità e la fratellanza e la condivisione di questi momenti speciali che se pure vi offro attraverso questa voce, è sempre la mia che parla attraverso di lei, perchè l'ho allenata per tanto tempo per essere fedele nel riportare le Mie parole senza nulla aggiungere... e di questo Io vi faccio dono, per ognuno di voi, fate vostro questo momento speciale sancito dalla mia grazia, dalla mia benedizione, dal mio amore per voi, creature.

Recitiamo: un Padre Nostro 5/10 Ave Maria, Gloria (cantato)
Maria, Regina della Pace, prega per noi e per il mondo intero!.

Invocazione finale:

Grazie Madre, grazie Gesù che avete a cuore il destino delle famiglie. A voi lode e amore nei secoli.


 

Terzo Mistero: GESU' OFFRE LA SUA PACE ALLA CHIESA E CI CHIAMA A DIFFONDERLA

Dal Vangelo secondo Matteo (16, 15-19):

Gesù domandò ai suoi discepoli: “Chi dite che Io sia?” Rispose Simon Pietro: “Tu sei il Cristo, figlio del Dio vivente”, e Gesù gli rispose: “Beato te, o Simone, figlio di Giona, perchè nè la carne nè il sangue ti ha rivelato questo, ma il Padre Mio che è nei Cieli. Ed Io dico a te, che tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la Mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa.

A te darò le chiavi del regno dei cieli e tutto ciò che legherai sulla terra, sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra, sarà sciolto nei cieli”.

Gesù viene a commentare:

Oggi vi si chiede di portare frutto nella Mia Chiesa: c'è tanto bisogno sapete perchè ci sono divisioni, lacerazioni, sofferenze... Per questo vi chiedo di andare nelle parrocchie dove voi siete, nel santuario dove vi ho mandati. A tanti sto chiedendo dei sacrifici, lo chiedo anche a voi perchè tutti insieme possiamo portare al mondo l'unità e la pace e la fratellanza. Dovete capire...

E quel giorno gioirete insieme a Noi per la grazia che Dio Padre onnipotente farà a tutti i popoli e le nazioni. E sarà grande gioia in cielo, sulla terra e nell'universo intero e i Segni ci saranno.

Ma dobbiamo ancora lavorare strenuamente. Vi chiedo davvero qualche sacrificio, qualche offerta sincera, purchè sia sincera, non mi interessano le grandi cerimonie, o per lo meno se servono a rincuorare gli animi vanno bene. Ma quello che Io amo di più sono i cuori aperti a desiderare per tutti pace, salvezza, la generosità in amore, che Io vi vado insegnando.

Apritemi il vostro cuore, fate sì che Io possa entrare e irrorarvi goccia goccia di questo amore che un amore più grande non c'è. E voi poco ne trattenete, poco ne raccogliete, e subito dopo quasi lo vanificate col vostro rientro nella banalità.

Maria conservava nel suo cuore tutto quanto... Io vorrei che faceste così, che cresceste nel cuore come Maria di quell'amore e devozione al Padre come Lei, con quella fiducia, pur nlela tremenda prova, quando mi vide nella sofferenza, nell'oltraggio... Dovete avere il coraggio, il coraggio dei veri soldati di Cristo. Io vi sosterrò sempre. Voi lo vedete che vi si aiuta in tutti i modi...

E offritevi per la santità della mia Chiesa , senza lamentarvi, perchè lamentandovi vanificate tutto. Siate lieti di offirmi qualche vostro sacrificio, siate lieti perchè la ricompensa sarà grande, ma se voi vi ostinate nel vostro modo di essere, dell'uomo vecchio in fondo, ancora vuol dire che non avete capito cosa Io vi sto chiedendo, non avete capito in quale cammino vi ho indirizzato, ma cercate di comprendere che questi sono tempi forti dove ci si gioca il tutto per tutto. Non tiratevi indietro, siate fedeli nell'amare così come Io sono un Dio fedele.

Questo vi chiedo: fedeltà in amore, per voi e per gli altri per tutti quelli che soffrono, per la Mia Chiesa e per le miserie di cui anch'essa soffre. Santa e meretrice, un giorno dissi, ma è più Santa che meretrice. E rimettete quelli che non si comportano bene alla mia misericordia e affinchè Io possa salvarli. Sono Io il giudice, voi già lo sapete...

Recitiamo: un Padre Nostro 5/10 Ave Maria, Gloria (cantato)
Maria, Regina della Pace, prega per noi e per il mondo intero!.

Invocazione finale:

Gesù, che effondi lo Spirito sulla tua Chiesa, concedi al tuo popolo di ottenere l'apertura del cuore, i Suoi doni e la luce di Verità eterna. A Te lode e amore nei secoli.


 

Quarto Mistero: GESU' OFFRE LA PACE AL SUO POPOLO

Dal Vangelo secondo Luca (19, 41-44):

“Quando fu vicino, alla vista della città, pianse su di essa, dicendo: «Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, la via della pace. Ma ormai è stata nascosta ai tuoi occhi. Giorni verranno per te in cui i tuoi nemici ti cingeranno e ti stringeranno da ogni parte; abbatteranno te e tuoi figli dentro di te e non lasceranno in te pietra su pietra, perché non hai riconosciuto il tempo in cui sei stata visitata» ”.

Gesù viene a commentare:

...E allora pregate intensamente perchè laggiù in Terrasanta ci sia un Avvento luminoso di pace, presto. Questo è il momento direi favorevole a far spuntare qualche fiore, qualche altra forma di giustizia e di pace. E allora riprendete le preghiere per la pace, fatele vostre con l'autentico desiderio di contribuire a ripristinare la pace; ma lo vedete quanto bisogno c'è di pace? Lo vedete quante storture ci sono nella vostra bella Italia ove tutto sembra sfasciarsi? Ma non è così, sarà per un certo tempo così, questo purtroppo non posso impedirlo. Per cui siate forti, resistete non abbandonatevi allo scoraggiamento, siete una famiglia di Dio e tale potete essere purchè vi aiutiate, purchè ognuno sappia che anche l'altro soffre e gli vada incontro; non voglio vedere dei piccoli egoismi fiorire come male piante in questo gruppo. Estirpateli dal vostro cuore, dalla vostra mente, siate generosi nell'amare come Io sono!

Recitiamo: un Padre Nostro 5/10 Ave Maria, Gloria (cantato)
Maria, Regina della Pace, prega per noi e per il mondo intero!.

Invocazione finale:

Gesù, tu hai pianto sulla tua città e sul tuo popolo, concedi la pace in Terrasanta.

A Te lode e amore nei secoli.


 

 

Quinto Mistero: GESU' OFFRE LA PACE A TUTTO IL MONDO

Voi conoscete il Padre attraverso il Figlio! (Gv 10,30)

E voi conoscete la Madre che vi ama come suoi figli e conoscete Giuseppe; e conoscete padre Pio santo e tanti altri vostri protettori. Voi conoscete anche come vivono i vostri cari lassù nel cielo, che non è un cielo lontano, è un cielo compenetrato nella terra e va dalla terra al cielo, non c'è una grande distanza. Sapete qual'è il punto di congiunzione tra la terra e il cielo? Provate a immaginarlo: il cuore.

E se voi volete vivere in comunione col cielo e in serenità sulla terra dovete tenere costantemente questa pace nel cuore e il cuore aperto ad amare. Questa è la Croce! Quindi il simbolo, il significato della Croce è: cielo, terra e braccia aperte ad amare tutti.

Così si compie la perfetta unità tra il cielo e la terra, tra i vostri cari... e l'umanità che soffre; e l'abbraccio benedicente, anche di compassione, è anche di proteso desiderio di aiutare a mettere la pace in ogni cuore, questo, attraverso il cuore vostro, Io posso fare.

Il Mio Cuore è grande e vi comprende tutti. Ma voi siete come i piccoli segnali che Io mando nel mondo: è il Mio Cuore che percorre tutti i meandri di questa umanità che soffre: Io mando i missionari, mando i miei ambasciatori, mando i miei preti anche a ricevere insulti, ma io li mando e non ne fermerei alcuno se non fosse già magari gravido di anni e bisognoso di abbandonarsi tra le mie braccia, perché c'è un così grande bisogno di preti santi, di suore, di missionari - anch'io sorrido come la Madre sulla parola “laici” - di apostoli e messaggeri, e di ambasciatori, semplici testimoni credibili che portano Me nel cuore, che portano il sigillo della croce, della Croce santa. Questo vi chiedo, miei cari!

Per abbracciare il mondo basta un Bambino che nasce a Betlemme, per offrirsi al mondo basta Uno che si lascia mettere in croce e Io mi sono offerto per voi, e quel fiume d'amore del mio sangue versato non è ancora cessato, non cesserà mai! Ma voi dovete credere fermamente nella verità e la trovate nel Mio Vangelo di Vita perché tutto ciò non sono parole sono la spiegazione alla vostra portata di ciò che Io ho detto e che porto avanti nei secoli dei secoli.

Svegliatevi o genti, svegliatevi coscienze o perderete questa occasione!

Voi dovete essere veri testimoni del Cristo Risorto oppure è vana la vostra fede. Io vi amo e vi voglio: veri, sinceri, amanti, senz'altro bagaglio che la vostra fede santa oggi fondata sulla roccia, questa è la casa che io voglio costruire anche con voi. E tutto farò tutto perché voi siate santi. Amen e così sia!

Leggete, leggete il mio profeta, leggete: Dal profeta Isaia (52,7)

“Come sono belli sui monti i piedi del messaggero di lieti annunzi, che annunzia la pace, messaggero di bene, che annunzia la salvezza, che dice a Sion: “Regna il tuo Dio!”

...Vedete come tutto corrisponde, anche nell'Antico Testamento, a questo anelito di pace, di gioia, di salvezza? Conservate nel vostro cuore a lungo questo momento perché sarà sempre più richiesto che siate dono per gli altri.

Coraggio, abbracciatevi come fratelli e sorelle in Cristo; voglio che vi abbracciate... E così sia! Amen.

Recitiamo: un Padre Nostro 5/10 Ave Maria, Gloria (cantato)
Maria Regina della Pace, prega per noi e per il mondo intero.

Salve Regina – Per il Papa: un Pater, Ave, Gloria…


 

Invocazione finale:

Gesù, manda a tutti i popoli i tuoi araldi e annunciatori di pace! A Te gloria e amore nei secoli.

Preghiere per la Pace

O Dio di Misericordia, dona la pace vera a tutto il mondo,
dona la grazia Tua santificante a tutte le genti
che gemono sotto i colpi pesanti delle tribolazioni.
Dona la grazia di risvegliar le coscienze dei potenti affinché
riparino ogni condizione ove han messo mano agli armamenti.
O Signore Dio nostro, posa la Tua mano Misericordiosa
su tutti quei disperati a causa di malattie e
devastazioni, di lutti cruenti e di atti di ribellione
e di infamie ai danni degli innocenti.
O Dio di Misericordia, risana, ripara, l'Amore Tuo fa' trionfare,
l'Amore Tuo, Signore, per sempre dona alle genti. Amen.

 

Signore, fai di me uno strumento della tua pace.
Dove c'è odio, che io porti l'amore.
Dove c'è offesa, che io porti il perdono.
Dove c'è discordia, che io porti l'unione.
Dove c'è errore, che io porti la verità.
Dove c'è dubbio, che io porti la fede.
Dove c'è disperazione, che io porti la speranza.
Dove c'è tristezza, che io porti la gioia.
Dove ci sono tenebre, che io porti la luce.
O Divino Maestro, che io non cerchi tanto
di essere consolato, quanto di consolare.
Di essere amato, quanto di amare.
Poichè è dando che si riceve, dimenticandosi
di se stessi che si trova comprensione,
perdonando che si è perdonati,
morendo che si risuscita alla vita eterna.

Preghiamo insieme:

Dio Onnipotente ed eterno, che con prodigio
di bontà e misericordia, per la salvezza degli uomini
hai eletto a Principe della tua Chiesa il glorioso
San Michele, concedici mediante la sua
benefica protezione, di essere liberati da tutti i
nostri spirituali nemici.
Nell'ora della nostra morte non ci molesti
l'antico avversario, ma sia il tuo Arcangelo Michele
a condurci alla presenza della tua divina Maestà. Amen.

Canto: Mentre trascorre la vita...


 

PREGHIERE DI RINGRAZIAMENTO

Lettore: E ringraziamo Dio Nostro Padre per il bene che sempre elargisce all'umanità e a noi, suoi figli prediletti.

Tutti: Grazie Signore Gesù perchè ci hai liberato e ci liberi.
Grazie Signore Gesù perchè ci hai amato e ci ami.
Grazie Santissima Trinità perchè ci hai rivelato il Padre, il Figlio e il Santo Spirito di Dio.
Grazie Signore Gesù che hai voluto dare a noi Tua Madre.
E grazie Signore Gesù perchè ci hai dato la vita eterna. Amen.

Ed ancora, insieme: O Padre, o Figlio, o Spirito Santo, o Santissima Trinità
noi ti lodiamo e ti benediciamo e chiediamo perdono per quelli che ancora non l'hanno fatto e offriamo
le nostre vite per la redenzione di molti.
Offriamo la nostra buona volontà per portare a Te, o Signore, le pecorelle smarrite.
Offriamo la Misericordia tua, Signore, per far loro comprendere che Dio è solo Amore.
Offriamo tutto, Signore, e ti benediciamo, ti adoriamo e ti glorifichiamo. Amen.

Padre nostro...

 

Tutti: O Signore, al termine della notte di veglia,
un po' stanchi, ma paghi di aver potuto restarti accanto
e di aver goduto della Tua divina Presenza,
noi ci prostriamo e ti ringraziamo
e ti chiediamo, infine, la benedizione
che ci accompagni lungo il giorno
dedicato a Te, o Signore Dio Nostro.
Fa' che possiamo ancor più onorarti nei tempi
a venire e che portiamo frutto alla Tua vigna.
Grande Signore, nostro Salvatore.

Amen, amen, amen.

Canto finale:

O Cuore di Gesù,
noi ci consacriamo a Te per sempre...

 

 

(torna al menu)

 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it