home le preghiere i messaggi meditazioni le attività la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 
INDICE MESSAGGI ANNO 2010
 

IL GRANDE PROCESSO DI RINNOVAMENTO E’ GIA’ INIZIATO (4/1/10)
SECONDO ANNUNCIO DI GESU’ (4/5/10)
A Torino, in adorazione, dopo la visita alla Sacra Sindone (5/5/10)
SENZA DIO NULLA SI COSTRUISCE... (15/5/10)
LA LUCE SI ACCENDE (8/9/10)
A PROPOSITO DELLA TERRA SANTA (11/9/10)
IN CERCA DI ANIME DISPOSTE A SOFFRIRE CON E PER I SACERDOTI... (13/6/10)


IL GRANDE PROCESSO DI RINNOVAMENTO E' GIA' INIZIATO

4/1/10

Sono Gesù Cristo, Redentore e Signore del tuo cuore.

O sì, cari, tutto avverrà nella luce della divina Maternità di Maria: è questo il tempo che Dio Padre ha donato a lei e a me per rifondare il mondo.

E pace sarà nei popoli tutti, allorquando Egli sarà riconosciuto e creduto e chiesto perdono al Signore degli eserciti, il Salvatore e Redentore del mondo!

Oggi, cari, siamo solo all'inizio di un grande processo di rinnovamento e, se voi patite ancora le conseguenze di un modello di vita fasullo, dovete tuttavia sperare e pregare perché il travaglio dell'umanità nella prova non si prolunghi e il parto – ovvero “Io oggi ti ho generato” – avvenga presto e senza eccessivo patire per le conseguenze del grave peccato.

Il Dio Creatore, al quale tutte le cose van ricondotte, soffre per l'umanità ingrata e geme anche la Natura come di doglie di partoriente. Il tempo pertanto è venuto che ci si renda conto di tale afflizione che l'uomo stolto si è procurato da sé facendone ricadere le conseguenze su tante popolazioni.

Di per sé ogni invenzione non è cosa negativa, ma l'uso o l'abuso che se ne fa, che la rende tale.

Perciò non fermatevi al giudizio esteriore, bensì badate a farla diventare strumento benefico perchétutto è dono, tutto è buono, tutto fa parte della Creazione.

E se vi sono sacche di purulenta natura, sappiate che esse sono solo lo sfogo di una infestazione che deve fuoriuscire per liberare le forze migliori.

Perché, dopo il temporale, viene il sereno e con esso spesso l'arcobaleno?

Perché, cari, dopo le doglie del parto, viene la gioia che coinvolge entrambi i genitori?

Perché, dopo la malattia viene la guarigione?

E qui, voi direte che non sempre ciò avviene, ma non è vero, perché voi non sapete, ma la guarigione in questi casi avviene in cielo e la creatura ne gode e vi partecipa appieno, come non avrebbe potuto fare se fosse vissuta gemendo ancora più a lungo.

Gioite cari del fatto che vedrete cieli nuovi e terra nuova o rinnovata dalla grazia fecondante e santificante di Dio che – attraverso Maria – fa nascere Gesù sulla terra.

E il Mio canto di lode oggi inizia proprio con il Magnificat con la Madre; unitevi anche voi a questo inno d'Amore voluto da tutte le sfere celesti al punto che risuona ancora nel cosmo a beneficio di tutte le genti di ogni paese e continente.

Offrite dunque a Maria la vostra lode!

Io sono il Figlio unigenito, nato dal Padre per mezzo di Lei e la Madre Santa onora la sua divina maternità, intonando quel canto....amen, amen, amen.

Io sono il vostro Gesù! Amen +

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

SECONDO ANNUNCIO DI GESU'

4/5/10
Sono Gesù Cristo, Redentore e Signore....

...Io vengo a te incontro nonostante che il cielo oggi sia pieno di pioggia e rovesci sulla terra la sua tensione.

Apri bene il cuore e la mente per intendere quel che vado dicendo ad ogni anima in ascolto da oriente a occidente:

Verrà il tempo della riconciliazione, ma ora siamo ancora immersi nella tribolazione.

Dalla sofferenza di molti scaturirà la Grazia santificante; dal patimento dei cuori verrà la purificazione; dal lavacro di sangue sarà la redenzione! Così la storia umana si ripete e, con cadenza doluta dal Cielo per la salvezza dell'umana specie.

Così Io, assiso alla destra del Padre, ho accettato di rivelare a voi piccoli che il Regno di Dio è già in mezzo agli uomini di buona volontà, ma richiede di essere spinto fin verso le lande più desolate o inaridite della terra.

Il demonio ha ordito trame su trame e la gente cade in equivoci e compromessi, in sacrileghi riti, in forme di perversione che oramai quasi tutti sapete.

Così si offende la Creazione e, con essa, le creature.

Così è stato stabilito che Io espanda il Mio ascolto e parli a tutte le genti di ogni latitudine e nazione perché la Speranza non venga meno, perché si alimenti la Grazia con la preghiera e il digiuno, perché l'uomo non si senta solo in questa immane tenzone.

Io sono con voi fino alla fine dei tempi e vi prometto tutto l'aiuto necessario per superare gli ostacoli che si frappongono tra la Luce e le tenebre, tra il Risorto e colui che odia il mio nome e, con me, i miei seguaci. Ma Io vi dico: non vi arrendete e avrete salva la vita e la eterna vista beata della Trinità Santa.

Così le forze del maligno potere non prevarranno nemmeno sulla Mia Chiesa, perché il popolo di Dio sarà unito a lei, compatto nella preghiera d'intercessione e, lodando Maria, avrà un'alleata formidabile per combattere le forze avverse all'Amore.

O sì, cari tutti, lodate, lodate, lodate Maria! Se ancor non l'aveste capito, Ella è la donna del libro dell'Apocalisse che sconfiggerà il drago e sarà la stella che guiderà le moltitudini verso la meta.

Io oggi vi ho detto un altro frammento della Verità eterna: a voi farne tesoro!

Vi amo tutti, miei cari soldati, e vi condurrò in salvo alla fine del tempo della tribolazione.

In verità avrei voluto che tutto questo succedesse ben prima, ma l'ostinata resistenza dell'uomo, mi ha costretto a prendere atto che i tempi per tanti non sono ancora maturi. Ma vi assicuro che verrà il tempo del buon raccolto e, sia in cielo che sulla terra, ci si rallegrerà e si farà festa e l'Amore trionferà. Questo ve lo prometto!

Pace a voi: resistete ai colpi, abbiate la forza di risollevarvi, confidate in me e dall'unione dei due Cuori verrà la pace, la vera pace, quella che il mondo non potrà mai darvi, Io ve la darò assieme alla Madre santa, Madre dell'umanità!

Vi benedico nel nome Santo, Santo, Santo, amen, amen, amen. +

Io sono il vostro Gesù, Maestro e Condottiero del Mio esercito di redenti in Cristo, Signore del cielo e della terra. Amen

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

A Torino, in adorazione, dopo la visita alla Sacra Sindone

5/5/10

Sono Gesù Cristo, Redentore e Signore dei vostri cuori, uniti al Mio Santo Corpo di vita terrena, che porta i segni della sofferenza patita e offerta al Padre, per la salvezza di tutta l'umanità!

Ora la Mia Presenza tra di voi si manifesta in modo invisibile, ma tangibile, dentro la Mia Eucaristia e, adorando la Santa Specie, voi potete immedesimarvi in Me, sentirmi in voi, ascoltarmi e concedermi il vostro cuore... per sempre! Così Io aspiro a liberarvi tutti dal peccato d'origine.

Così, Io mi offro ancora al vostro sguardo nella forma che avete or or contemplato: la Sindone.

Ed è così che, sfatando l'incredulità e pregando per coloro che ancora non vogliono arrendersi all'evidenza dei fatti, Io riesco a instillare in essi un pur piccolo barlume di luce e, da quel momento, mi sottopongo di nuovo al giudizio dell'uomo, di ogni uomo.

Così, come avvenne allora, così come sembra impossibile a voi, Io mi offro in dono per riscattarvi tutti, figli miei tanto amati.

E per guadagnarvi alla Vita eterna ancora lo farei (ndr. di immolarsi come allora) e anche di più farei, perché vi amo...

E' l'Amore del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo che continuamente vien riversato in ogni luogo Santo e santificato dalla Presenza Eucaristica e dalle apparizioni della Madre Nostra.

Sappiate comprendere appieno la bontà infinita del Padre, che offre il Figlio primogenito per tutti e, con la Madre, si apre con Misericordia alla guarigione e consolazione di anime e corpi.

Così sia per sempre!

Ora, questo percorso di fede sincera, sia corrisposto con almeno un poco di amore da parte vostra, anche in favore dei tanti pellegrini che ancora non sentono e non godono della Mia Presenza, come voi, cari. Pace a voi!

Abbiate la pace, la vera pace, quella che il mondo non vi potrà mai dare, Io ve la dono con tutto Me stesso! E la benedizione solenne scenda su di voi e su tutti, in questa Ora Santa, a pacificare gli animi anche di quelli che non credono, non amano e non si convertono all'Amore più grande.

PACE PACE PACE

AMEN AMEN AMEN

Io sono il vostro Gesù, Maestro di Vita eterna, amen +

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

SENZA DIO NULLA SI COSTRUISCE...

15/5/10

Sono Gesù Cristo, Redentore e Signore del vostri cuori.

O sì, Io vi amo così come siete, perché Io vi ho create a Mia immagine e somiglianza e voi mi somigliate davvero quando siete così:, in adorazione, con il cuore aperto e sinceramente rivolto a compiacere il vostro Signore.

Ma non sono un Dio che vuole essere adulato, Io sono la Misericordia infinita e, come tale, vengo a voi tutte, creature bisognose del Mio Amore.

Oh, come vorrei che tanti aprissero il loro cuore fino a donarsi totalmente; oh, come vorrei che il mondo riconoscesse il suo Creatore e Signore, perché vi sarebbe un'ondata di tale Amore che tutto il dolore e le lacerazioni esistenti in esso, verrebbero cancellate all'istante, per far posto alla nuova Creazione.

La Gerusalemme Celeste è in attesa di essere riconosciuta e contemplata anche dagli uomini.

Senza Dio nulla si costruisce. Senza Dio tutto va morendo. Senza Dio l'uomo si danna.

Senza Dio è la disperazione senza speranza!

E senza Dio, colui che vuole la distruzione della Creazione, riuscirebbe nel suo intento.

Ma la Donna vestita di sole, l'Incoronata Regina delle Vittorie, riuscirà a sconfiggere il drago. Io ve l'ho detto e lo ripeto; siate coscienti di vivere una realtà straordinaria e metteteci tutto il vostro ardore e amore a Lei e al Cristo Risorto. Pace a voi, miei cari!

Santificate i vostri giorni e avrete fatto la Mia volontà!

L'appartenenza al Cristo comporta, è vero, dei sacrifici, ma quale amore non richiede anche il dono totale di sé all'amato suo bene? Di quale amore stiamo parlando?

Oh, non vi mescolate al povero sentimento che oggi pare governare la terra o l'egoistico modo d'interpretare la vita, che porta solo a rompere, dividere, sacrificare il bene dei figli per far valere se stessi nel modo sbagliato.

L'immagine offerta dal sacrificio di Santi e Martiri sia invece per voi stimolo per farvi sempre più santi; non per essere martirizzati, ve l'ho già detto, bensì per partecipare pienamente alla gloria di Dio, per accedere alla Sua mensa, per essere parte integrante della Sua Famiglia, assieme a tanti redenti in Cristo, per Cristo e con Cristo.

Andate in pace e nel nome della Trinità Santa e Beata vi benedico... amen, amen, amen . +

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

LA LUCE SI ACCENDE

8/9/10

La luce si accende, si protende,
vi raggiunge per darvi la benedizione solenne...
La Mia Luce sconfigge le tenebre dell'incoscienza,
ma un giorno sconfiggerà anche definitivamente
le tenebre che ora ricoprono il mondo.

Abbiate fiducia nelle Forze Celesti,
abbiate Fede, Speranza certa e Carità perfetta
e sarete sempre aiutati, amati e sorretti.
Non temere, piccolo gregge,
il Signore è con te e non ti abbandona, amen +

E lodate, lodate, lodate Maria, Ella vi ha permesso
di starle vicino perché vi considera suoi figlioletti.
Grazia più grande non c'è! Io, il figlio Suo primogenito,
ve lo posso assicurare. Pace a voi!

Ricostruire una unità è quanto di più difficile ci sia,
Ricostruire il Tempio di Gerusalemme è ancora tutto da fare,
Ricostruire... dalle macerie di un mondo corrotto
e incapace di scorgere la Verità, è impresa impossibile
all'uomo, ma non a Dio! Amen, amen, amen.

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

A PROPOSITO DELLA TERRASANTA

(dopo aver visto il film: Miral , tratto da una storia vera dell'esodo del 1947 )

11/9/10

Sono Gesù Cristo, Redentore e Signore del Cielo e della Terra.

O sì, cuori miei, attendete la venuta del Salvatore, non disperate, perché è Volontà Mia e del Padre ridare alla Terra e alla sua umanità la Luce della Grazia divina.

La vita ritornerà a essere feconda e, liberata dalla coltre d'iniquità, fiorirà anche nel deserto il fiore della giustizia e della pace.

O cari, ho vissuto in quella terra di Palestina, ove gli avi vissero, ove credettero, ove piantarono alberi e ricostruirono... dalle macerie di popoli a lungo perseguitati e resi schiavi, ove la radice dell'odio sembrava non potesse essere mai più debellata, mentre Io vi dico e lo affermo con l'autorità che mi viene dal padre Nostro, che lo sarà, debellata intendo, perché così è scritto da sempre nel Libro della sapienza di dio. E così sarà!

Ma quando tutto ciò avverrà non posso ora dirlo perché vi è in gioco anche la volontà dell'uomo, che dovrà ribellarsi a quel giogo che lo tiene ancora avvinto alla malapianta della presunzione di essere superiore al fratello e tende a volerlo soggiogare.

Io invece vedo già la fratellanza tra i popoli tutti e questo mi dà la forza di continuare a sopportare il Mio sacrificio d'Amore per voi tutte, mie creature.

Osate allora affermare le parole che già dissi a Israele: Popolo mio, guarda come sono ridotti, guardali e amali perché sono tuoi fratelli ed Io li amo che amo te, popolo mio!

Ora cari capite quanto occorra pregare e invocare la Misericordia di Dio sopra quella terra benedetta dal Padre, che soffre ancora per le divisioni perpetrate, come tutto il resto, da colui che odia il Mio nome. Soffrendo e patendo il Mio popolo si riscatterà e offrirà condizioni eque di pace, poi vi saranno ancora rigurgiti di conflitti, ma il seme gettato un dì fiorirà e sarà festa per tutti. L'alba del nuovo mattino troverà le genti in attesa del risorto, la Pasqua di Risurrezione sarà celebrata ovunque nel mondo, ma ancora vi attendono giorni difficili in cui sembrerà tutto vano e gli sforzi inutili. Non disperate perché Io terrò conto di ogni sofferenza, di ogni lamento e lo offrirò al Padre in olocausto. E mentre la vita riprenderà il suo corso, la morte sarà vinta per sempre!

Pacificate i vostri cuori, la Verità si farà strada, sia pur lentamente; intanto pregate e Dio farà il resto! Non è ancora tempo per voi di tornare in quella terra, ve lo dirò, siatene certi, ma coloro che vorranno recarsi in pellegrinaggio aggregandosi ad altri, lo facciano presto perché v'è bisogno di preghiera sincera e rivolta al bene di tutti. Purtroppo, ancora l'apporto di energia benefica è scarso e tanti pellegrini neppure si rendono conto del dolore ivi vissuto dal tempo della Mia prima venuta.

Osate affermare di appartenermi e avrete vinto sulle forze di opposizione all'Amore.

Fatelo voi che credete e dite alla gente che Io l'amo. Vi prego, fatelo in Mio nome!

Siate coscienti che questo è il tempo intermedio della Mia venuta a salvarvi: quando sarò visibile agli occhi di tutti, sarà quella finale nel trionfo dei Cieli e non potrò più salvare chi non avrà creduto e non vorrà credere alla possibilità di salvezza.

La mano che tenderò sarà rifiutata da chi ha rifiutato per tutta la vita di credere in Me.

Mentre, come feci col ladrone pentito, Io solleverò chi vorrà chiedere perdono.

Ricordate, cari, che voi avete vissuto un pellegrinaggio davvero speciale che vorrei non venisse dimenticato; oggi è ancora tempo di rinnovare questa esperienza e di riproporla a coloro che verranno nella Mia Terra.

Abbiate fede, speranza e carità perfetta e avrete la pace anche in questa vostra terra di divisioni tra uomini che si dicono cristiani e ove il dolore della Madre è ancora cocente:

chiedete pertanto di poter fare riparazione con lo strumento d'amore che è tuttora l'Adorazione del Mio Eucaristico Corpo, ove Io mi offro, mi protendo e vi abbraccio tutti, almeno dopo la Messa per una mezzora, una volta alla settimana per ora e poi ogni giorno.

Siate i portatori della buona novella e avrete tutta la Mia gratitudine. Amen.

Vi benedico nel nome della Trinità Santa e Beata, andate in pace, vi dono la Mia Pace quella pace che il mondo cerca invano, Io ve la dono in abbondanza, amen, amen, amen. +

Io sono il vostro Gesù, quel Nazareno è ancora tra voi e vi sostiene nelle vostre fatiche perché vi ama profondamente e riconosce la vostra offerta d'amore. Pace a voi, miei cari, e lodate, lodate, lodate Maria. Amen.

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

 

IN CERCA DI ANIME DISPOSTE A SOFFRIRE CON E PER I SACERDOTI...

Padre Pio, prete di Dio...
ti benedico nel nome del Padre, del Gesù Cristo e dello Spirito Santo, amen.

 

(13/6/10)

Sì, cara figliola mia, conosco le vicende che si sono svolte in e sostengo la conoscenza piuttosto che l'ignoranza, cosicché voi possiate sapere e pregare perché la comunità si ritrovi in preghiera assieme e non più così suddivisa.

Cosa sono mai i ranghi e le pretese di tenere sottomessi coloro che si offrono, quando la nave fa acqua ci si riunisce in preghiera, ci si confronta, ci si raccoglie e si prega anche per chi cade o è malato.

Che diamine, il Signore non ha nascosto la Sua sofferenza, non ha voltato il capo di fronte ai lebbrosi; non si è allontanato senza aver pronunciato parole di conforto e speranza.

Il mio consiglio, pertanto, è quello di ritrovarvi ancora a pregare e poi di chiedere un'Ora di Adorazione tutti insieme:

Sacerdoti e parenti, suore e laici consacrati, così da ritrovare la forza di coesione. Se non si attuano ora delle misure, quando mai si faranno?

 

Occorre che la fede sincera rinasca in questo luogo ove la Madre Santa si è così prodigata e ancora si prodiga instancabilmente.

 

Occorre che nuove forze si alleino contro il maligno potere che vuole screditare e svilire ogni Casa di Preghiera.

 

E voi che l'avete già provato e passato potete capire quanto bisogno vi sia di combattere la buona battaglia in onore e per conto di Cristo e con Cristo Signore, che vuole salvare questa umanità immersa nel peccato.

La Potenza d'Amore elargirà ancora i suoi frutti, ma la volontà di quei pochi rimasti fedeli alla Croce consentirà alle Forze Celesti di avanzare e sconfiggere per sempre quelle rivolte a negare e affossare la Grazia divina. E' questo cara che mi sentivo di aggiungere e non altro per ora.

 

Siate testimoni coraggiosi della Verità e nessuno potrà fermare la parola che sgorga attraverso un cuore pentito e sincero che, in riparazione di tanto male, ha posto se stesso in gioco e al servizio ed è stato seguito da altri che hanno capito e contribuito a rafforzare l'edificio spirituale, che ora è saldo e ben compaginato.

 

Sii fiera del risultato, ma non abbassare la guardia perché l'altro è sempre in agguato, ma nulla potrà contro la forza della Vita, della Verità e dell'Amore profuso così in abbondanza.

Vi si vuol bene e vi si aiuterà sempre. Coraggio dunque al lavoro. La pace sia in te e in tutti quelli coinvolti e la benedizione di Dio Padre e Figlio e Spirito Santo scenda su di voi e con voi rimanga sempre, amen, amen, amen.

Sì, cara, tutto quanto è scritto si riallaccia al discorso di ieri: parlane coi tuoi fratelli e sorelle in Cristo, presto. Pace e bene!

 

Principio eterno è l'Amore di Dio , se l'uomo di fede l'intende si può rafforzare, moltiplicare e irrorare su ogni creatura. Se chi è preposto a divulgare l'Amore e la Grazia perverte se stesso, non fa altro che dare scandalo e il peso che lo sovrasta sarà insopportabile.

Piuttosto che scandalizzare uno di questi piccoli, sarebbe meglio legarsi una pietra al collo... e così sia!

Ma la Misericordia di Dio a un cuore sinceramente pentito non mancherà di far sentire la sua voce e concedere il perdono.

 

Pregate per tutti quelli (e non sono solo in sacerdoti!!!) che offron un così misero spettacolo di sé e che ritengono di avere ragione pur vivendo immersi e sommersi nella lussuria, sia verso se stessi e i propri simili, sia verso i piccoli innocenti dei quali abusano.

 

O Dio di pietà, fa' che cessino e si pentano
Fa' che vedano l'abisso e si ritraggano
Fa' che spendano la loro energia per combattere
contro lo scandalo perpetrato sì a lungo
verso innocenti creature.
O Dio di Misericordia e Perdono, rendi giustizia
ai martiri della fede e non permettere che mai più
accadano queste ingiurie ai danni degli innocenti.
O Dio di Misericordia e pietà concedi
a quei figli degeneri il perdono e la pace,
noi ti offriamo ancora noi stessi per la loro salvezza.
Amen.

 

(torna a Indice Messaggi 2010 - torna a I MESSAGGI)

 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it