home le preghiere i messaggi meditazioni le attività la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 
 

 

IN VIAGGIO CON LUI... Meditazioni guidate da Gesù

Quinta meditazione: Andremo incontro a Mia Madre

 

Consapevoli che con la mente ci si può recare ovunque , vorrei portarvi a liberarla dai consueti pensieri per unirla al cuore, e respirando profondamente, ponete le mani sul cuore, così da farvi assaporare anche le emozioni.

Ora venite, vi tendo la mano, non dovete temere di abbandonarvi a Me. Vedete ora la Luce?

Ecco, venite, entrate in questo mondo di luce, non dovete avere timore anche se non vedete nient'altro. E' l'effetto dell'abbaglio, poi pian piano vi abituerete.

E' come stare nel buio: all'inizio non si vede nulla e poi s'intravedono i contorni delle cose, e inversamente avviene anche entrando nel mondo di luce.

Ora avanzate lentamente. Non vedete dove mettete i piedi, ma Io vi tengo stretta la mano. Sì, lasciatevi guidare da Me, così…

Sentite che il passo ora si fa più sicuro, e sebbene non avvertiate ancora dove il piede vostro si appoggi, sentite come un terreno soffice che assorbe il rumore dei passi.

La luce ancora vi abbaglia, ma già avvertite delle presenze; non siete soli, è vero, ma sono presenze benefiche che vengono incontro a chi procede a tentoni, per rassicurare e sospingere dolcemente innanzi.

Ora vi voglio far incontrare Mia Madre. Voi non la vedete ancora, ma sentite nel cuore un lieve sussulto di gioia.

Sì, è la Sua vibrazione, la Sua Energia che v'invita. Venite creature, liberate il vostro cuore dal pesante fardello: ecco posatelo qui a lato in questa vasca di luce, dove ci sono tutte le vostre intenzioni e preghiere. Liberate il vostro cuore.

Ora ascoltate... sentite una musica dolce provenire da lontano…

O sì, questo mondo offre tutto l'incanto del Paradiso sognato e voi potete venirci ogni volta che ne sentite il bisogno. Basterà evocarlo così, come una grande luce, ed Io sulla soglia, che v'invito ad entrare, oppure per chi ancora ha il timore di donarmi il suo cuore, raffigurando il suo Angelo Custode.

Ora voi siete dinanzi alla Madre e Le chiedete perdono e Le offrite voi stessi. Vi inginocchiate e Le mettete il capo sul grembo. Lei vi accarezza, vi parla, vi consola e vi libera dai residui pensieri. Voi rimanete così... a lungo, senza fretta. Non c'è il tempo da noi !

E' l'eterno presente che accoglie i viaggiatori dello spazio come voi siete e nell'eterno, dove voi ora siete; vi riposate e vi riprendete, consapevoli del momento che vivete, dilatati in uno spazio-tempo diverso.

 

Ecco la Madre Celeste:

Sì cari, è Lui, il nostro adorato Gesù, che vi ha parlato. Siate suoi per sempre, siatelo come io lo sono.

Per voi figli cari, io sono venuta, per darvi il nostro sguardo di pace e di serenità interiore.

Auguro a tutti di ricevere questo grande dono, che però richiede che siate voi a fare lo sforzo di aprire per primi la porta del cuore…

Vi comprendo, figli cari, quando chiedete aiuto, quando chiedete salvezza, quando soffrendo invocate il mio nome.

Vi comprendo e vi amo, di questo siate pur certi. Voi siete tutti miei figli diletti. Io non vi lascerò mai da soli. Chi di voi l'ha fatto, ha potuto constatare che l'aiuto del Cielo è venuto in soccorso.  

Certo, voi dite: non mi ha dato questo o quello... Sì cari, a volte il disegno di Dio nel vostro destino è diverso da come voi vorreste e per darvi la prova delle mie parole dico: “Aprite il vostro cuore all'amore e il segno della Sua presenza vi sarà dato immediatamente”.

Perciò non dubitate di questa vostra Madre che anela soltanto di aprire i vostri cuori all'ascolto.

Se poi sarete in sintonia, avrete per via diretta l'amore, avrete la dolcezza del mio tocco nel cuore e avrete infine Lui, Gesù, in voi.

Abbiate cara la parola che sgorga dal cuore, evitate le discussioni inutili.

Osate affermare il linguaggio del cuore, ma abbiate amore verso chi non comprende che è segno dell'amore universale inondandoli di luce interiore... abbiate comprensione per tutte le debolezze umane.

O cari, non è fantasia, è realtà che voi state assaporando , e che un giorno rivivrete entrando completamente nella nostra dimensione.

Ora, scivolando a lato della Madre, vi rialzate e vi mettete accanto agli Esseri di Luce presenti, che intonano un canto, sull'onda della musica celestiale salita fino a voi da lontano. Ringraziate la Madre, ringraziate Dio e la Trinità che vi hanno permesso di vivere un istante così, per ricominciare con lena e più ardore di prima, per donare anche ad altri come meditazione, questo spazio di Luce e d'Amore.

 

 

 

(torna a "MEDITAZIONI")

 
 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it