home le preghiere i messaggi meditazioni le attivitą la nostra storia pubblicazioni contattaci
 
 
 

 

IN VIAGGIO CON LUI... Meditazioni guidate da Gesù

Quattordicesima meditazione: Oltre i confini della terra

 

Oggi vi voglio portare oltre i confini della terra, dove la luce splende senza l'interferenza dell'atmosfera. Dal cielo azzurro e lucente, voi potete raggiungere altri mondi e venire a contatto con altre realtà che la mente feconda e prolifica del Padre ha creato per dar luogo alle anime più evolute.

E' ben vero che sulla terra un giorno fu creato il paradiso terrestre, ma poi il peccato dell'uomo lo ha degradato ed ora, che state lentamente e faticosamente risalendo la china, vi dolete per ogni accadimento, invece di capire che siete messi alla prova di fede e di forza. E qui sulla terra state apprendendo una lezione importante: quella che da soli, senza l'aiuto Mio e del Padre, non potete risollevarvi dai vostri tormenti dell'anima.

O cari, se questo cielo che a volte voi vedete rannuvolato, potesse aprirsi sopra di voi e poteste ammirarne l'infinita bellezza, voi vedreste anche tutto il suo pullulare di vita, nello Spirito, che vi dimora. A volte lo squarciate per cercar di scrutarlo, ma con i vostri strumenti di natura fisica, non vi riesce di vedere che una minima parte di ciò che vi è contenuto.

Invece, Io voglio portarvi ad alzare lo sguardo, dopo aver purificato la mente e il cuore, lasciandovi alle spalle i vostri pensieri, lucidamente pronti a compiere il passaggio di vibrazione d'energia; lasciandovi abbracciare dalle particelle di prana contenute nella Mia luce e poi respirando profondamente, voi potete godere della vista di un cielo diverso da come usualmente lo pensate.

Orsù, allenatevi la prossima estate a percorrere il cielo; imparate a riconoscere le costellazioni e non fermatevi all'esplorazione soltanto... sappiate che la Madre Celeste dimora nel cielo stellato e talvolta si mostra in tutto il suo splendore.

Osate sfidare le leggi del pensiero razionale e, se non avete timore di esser presi per dei visionari, lasciatevi guidare da Me e godrete dell'immensità dello spazio, godrete di visioni e d'infinite variazioni del cielo stellato. E di giorno, all'alba, saprete riconoscere la Mia Luce d'Amore e le ore saranno scandite dal vostro pregare e lodare Dio per la bellezza che vi ha donato.

 

Oh, quale bellezza secondo voi salverà il mondo?
Ed io vi rispondo:  

La bellezza del Creato,
la bellezza che la mano di Dio ha modellato,
la bellezza che assieme all'uomo illuminato
ha dato vita alle forme più inusitate.
O sì, la bellezza dell'amore più puro e profondo
che ha animato tutte le cose inerti.
Ora capite cos'è il Soffio di vita?
Ora capite che voi tutti avete dentro il Soffio di Dio, che vi ha concesso di godere del dono più grande?

Sento che avete capito e allora ringraziate ancora una volta il Padre nostro con Me:

O Padre Nostro che sei nei cieli,
o Padre, illumina i nostri occhi col Tuo soffio divino,
apri le nostre menti a comprendere
la Tua infinita potenza
e concedici la grazia del Tuo perdono
per aver rifiutato finora
di riconoscerti e amarti.
Ora, Padre Nostro,
vogliamo recuperare il tempo perduto,
vogliam ritrovare noi stessi e Te.
Padre buono, aiutaci Tu. Amen.  

Il ponte tra l'uomo e Dio è proprio l'offerta d'amore disinteressato , che non serba rancore, che si prostra umilmente a chieder perdono e che, consapevole dell'umana debolezza prega e chiede alle forze del cielo aiuto e soccorso, consiglio e illuminazione, forza di volontà e prana per le guarigioni.

O sì cari, tutto voi potete chiedere al cielo e, nel gesto di apertura e di resa, voi congiungete la parte terrena a quella divina.

Questo si chiama amore, questo è l'arcobaleno: il ponte di unione, l'unica forza che opera la trasformazione dalle tenebre alla luce, e alla pace.

 

 

 

(torna a "MEDITAZIONI")

 
 
A.Vo.S.S. (ONLUS) Casella Postale n.5 - 20052 Monza (MI)  e-mail: info@avoss.it   segreteria@avoss.it